Verso il finale / 8 luglio 2015 in Ghost in the shell: Arise - Border 3: Ghost tears

A distanza di quasi un anno, Dynit e Nexo Digital riportano nei cinema italiani la seconda e ultima parte di Ghost In The Shell: Arise, serie spin-off dei popolari film creati da Mamoru Oshii e prodotti dallo studio nipponico Production I.G..
Arise prosegue la strada che si era già imposta attraverso i primi due episodi e continua, gradualmente, a tracciare le origini della Sezione 9, l’organizzazione antiterroristica al centro di tutte le vicende narrate.
Nello specifico, questo terzo episodio si concentra molto sulla figura del maggiore Kusanagi, dando particolare risalto al suo caratteristico rapporto tra il suo corpo artificiale e la sua “essenza”. A parte questo però, il caso trattato in Ghost Tears è forse il meno incisivo di tutti quelli mostrati e si consuma in una maniera poco coinvolgente per lo spettatore, in cui nemmeno il classico colpo di scena finale lo fa sussultare più di tanto.
Rimane comunque un episodio che, per chi è comunque curioso nei confronti di questo franchise e che ha apprezzato la scelta della serie di essere meno legata alla profondità dei film di Oshii, vale sicuramente la pena guardare.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext