2017

Justice League

/ 20175.8148 voti
Justice League
Justice League

Dopo la morte di Superman, Batman decide di formare una squadra di supereroi metaumani per difendere la Terra da qualsiasi minaccia. Così, chiama a sé Flash, Wonder Woman, Aquaman e Cyborg.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Justice League
Attori principali: Ben AffleckHenry CavillGal GadotEzra MillerJason MomoaRay Fisher, Ciarán Hinds, Amy Adams, Jeremy Irons, Diane Lane, Connie Nielsen, J.K. Simmons, Joe Morton, Amber Heard, Michael McElhatton, David Thewlis, Julian Lewis Jones, Marc McClure, Lisa Loven Kongsli, Holt McCallany, Ingvar Eggert Sigurðsson, Gemma Refoufi, Kelly Burke, Samantha Jo, Sergi Constance, Doutzen Kroes, Dan Mersh, Paulina Boneva, Billy Crudup, Lampros Kalfuntzos, Eleanor Matsuura, Jesse Eisenberg, Joe Manganiello, Daniel Stisen, Robin Wright, Al Clark
Regia: Zack Snyder
Sceneggiatura/Autore: Chris Terrio, Joss Whedon
Colonna sonora: Danny Elfman
Fotografia: Fabian Wagner
Costumi: Michael Wilkinson
Produttore: Deborah Snyder, Charles Roven, Ben Affleck, Jon Berg, Wesley Coller, Chris Terrio, Christopher Nolan, Geoff Johns, Daniel S. Kaminsky, Curt Kanemoto, Benjamin Melniker, Jim Rowe, Michael E. Uslan, Emma Thomas
Produzione: Usa
Genere: Azione, Fantascienza, Fantasy, Supereroi
Durata: 120 minuti

Power Rangers DC / 22 Aprile 2019 in Justice League

a tratti me ne sono vergognato… si lascia vedere come una puntata di un videogame, spari esplosioni… la storiellina sempliciotta e l’happy ending scontato. Che delusione!!

Il kolossal di casa DC / 19 Ottobre 2018 in Justice League

“Justice League” è il “The Avengers” di casa DC, ed è un prodotto cinematografico riuscito al 100%. Nonostante una durata un po’ ristretta, visto tutto quello che ha da offrire, il tempo scorre via che è un piacere. Pieno di azione mozzafiato, effetti speciali spettacolari e spruzzate di ironia, “Justice League” regala emozioni fino alla fine. Ottimo direi.

Leggi tutto

«Ragazzini, lavoro con dei ragazzini» / 19 Giugno 2018 in Justice League

«Ragazzini, lavoro con dei ragazzini»: questa frase esclamata da Wonder Woman / Diana Prince riassume in modo estremamente sintetico ma perfettamente adeguato l’intero film, in cui una banda di personaggi affetti da narcisismo infantile, inclini a un umorismo adolescenziale – e non parlo solo di The Flash / Barry Allen, in cui queste caratteristiche sono programmatiche – viene accudita maternamente dall’Amazzone (si noti l’assenza quasi totale dei pur timidi tratti erotici che la Gadot mostrava nel precedente Wonder Woman) e da un paterno Batman / Bruce Wayne, chiaramente in preda a una crisi depressiva causata dalla prole indisciplinata (Alfred, relegato a un ruolo quasi da controllore aereo, non è di molto aiuto).
Su uno sfondo di cartapesta buoni e cattivi si affrontano coi loro poteri indefiniti in combattimenti il cui unico senso è rispondere a domande infantili come: «È più forte Aquaman o Superman?», e in cui la morte stessa è un ostacolo superabile su cui ridere un po’. Un film di ragazzini, per soli ragazzini.

Leggi tutto

Insomma… sufficiente direi! / 29 Marzo 2018 in Justice League

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Le recensioni negative ovunque non hanno dato grandi speranze a chi, come me, non ha potuto goderlo al cinema. Ma credo che averlo ripreso in bluray 4K sia stata una buona idea: parlavano di film buio, Computer Graphic da far schifo e trama insipida ma un po’ devo dire che si sbagliano.
La storia puó essere discutibile: non conoscendo il mondo DC Comics su carta non so quanto sia veritiero e ben fatto ma non mi è dispiaciuto! Personaggi piacevoli e parecchia action, forse troppo! Se dovessi dare una pagella ai protagonisti in base a quanto mi sono piaciuti direi:
•Batman: 4… Affleck sei un ciocco e hai stufato;
•Superman: 8… non perché ha distrutto il cattivo ma perché è fico comunque, sia lui, sia il costume, sia lui senza costume… insomma è il top!
•Wonder Woman: 7… troppo cazzuta e sexy, l’anima della League dovrebbe essere lei e non Batman baccalà;
•Cyborg: 5… non male ma poco sviluppato, ci voleva un film sulle origini perché sapeva troppo di anonimo.
•Flash: 6… nonostante sia il DC che adoro di più, avrei preferito più il Flash della serie (ma forse quello era troppo serio, mentre qui ci sta bene la simpatia di st’attore che non so scrivere il nome!)
•Aquaman: 5… ma che roba è? “Parla con i pesci” non si puó sentire! Poco sviluppato anche lui, anche insipido come protagonista!
Insomma, pellicola non male, molto più semplice del “Batman V. Superman” che era un panettone pesante e impegnativo: questo scorre, diverte un po’ e annuncia molte cosine sull’Universo DC.
Certo, scopiazzare l’idea dalla Marvel è stata una furbata ma Marvel l’ha studiata e realizzata meglio, non si discute!
Simpatico aver messo due scene nascoste all’inizio e alla fine dei titoli di coda, specialmente NON PERDETEVI LA SECONDA SCENA NASCOSTA… fondamentale per i prossimi Film!
Un 6,5 se lo merita!

Leggi tutto

Non così male / 28 Novembre 2017 in Justice League

Ne han parlato così male dappertutto che, per effetto di una aspettativa bassissima, non mi è sembrato alla fine così malaccio. Certo, è soprattutto lei a tenere fuori dalla palude il livello del film; Gal Gadot e la sua Wonder Woman, bellezza, eleganza ed energia allo stato puro. Ma tutto sommato anche gli altri se la sono cavata benino; perfino quel pesce lesso di Ben Affleck e il marmoreo Cavill hanno dato qualcosina. Il personaggio di Flash a me non è dispiaciuto affatto, dal trailer pensavo a una macchietta invece Ezra Miller ha dato all’eroe elettrico un tratto di fragilità che lascia il segno. Il toro Momoa così così, non mi ha convinto questa rielaborazione del mito di Aquaman in salsa nordica. Non male infine l’eroe minore, quel Cyborg che un po’ tutti da sempre citano per ultimo quando si snocciolano i nomi dei membri della JL, ben interpretato da Ray Fisher. Sottolineo pure io gli assurdi difetti in CG, assurdi perchè con un budget del genere non puoi davvero sbagliare con gli effetti visivi; l’esempio più evidente è la caduta da cavallo di una amazzone nella scena dell’inseguimento di Steppenwolf., rappresentata graficamente con lo stile di un videogioco anni ’90. Ecco pure il villain è davvero pochissima cosa. Insomma un pastiche con chiare ispirazioni marvelliane, che però conserva la sua paletta cromatica tipicamente cupa, minimizza le sottolineature musicali e non lascia troppa corda all’umorismo. Comunque meglio di Batman v Superman.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.