?>Recensione | Juno | 5 buoni motivi per apprezzare Juno

Recensione su Juno

/ 20077.1947 voti

5 buoni motivi per apprezzare Juno / 16 febbraio 2013 in Juno

– colonna sonora simpatica e molto ben assemblata
– il look di Michael Cera versione corridore
– intro (titoli di testa)
– scena finale con chitarre
– il telefono hamburger

Il problema delle pellicole simpatiche e simil-indie come quella in questione è che vengono sopravvalutate, salutate come rivelazioni, subissate di menzioni e nomination (se non premi), generando nello spettatore aspettative che per forza di cose non saranno corrisposte, non reggeranno al confronto dell’effettivo livello del film.
Juno non è profondo, non contiene messaggi rivelatori, non pretende di affrontare il tema della gravidanza precoce in modo sensato. La chiave di lettura sta nella leggerezza/superficialità. Tenendo a mente che no, nella realtà non succede così, ci si può lasciar coinvolgere serenamente in una vicenda improbabile popolata di personaggi sopra le righe in tutti i sensi, molto riusciti in una caratterizzazione che può facilmente risultare forzosa o fastidiosa a causa della sceneggiatura sgangherata e ingombrante della Cody. Aggettivi, gli ultimi due, da interpretare con connotazione positiva: il personaggio di Juno (fulcro del film) è riuscito, è vivo, è totalmente a-reale, schizzato, è insopportabile e supponente, però è vulnerabile, tenero, originale; se non scocca la scintilla anche tutto il resto frana.
Altrimenti ci si innamora et voilà.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext