Recensione su Vincitori e vinti

/ 19618.023 voti

2 Settembre 2012

grandioso melodramma, un film da un certo punto di vista necessario ma sotto altri punti di vista spaventoso.
il vero processo affrontava molti più temi che nel film sono “rappresentati” da personaggi minori, ma dopo due ore le tante troppe domande che continuiamo a farci rimangono senza risposte: non solo “chi ha il diritto di giudicare chi” ma la più drammatica “come si è potuto arrivare a tanto”?
Ottima l’interpretazione di Montgomery Clift e Judy Garland, simbolo di un popolo vittima del potere ma intense le parole di Marlene Dietrich, rappresentante di una elite che credeva in certi valori che il “buon americano” ha gettato alla polvere.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext