Recensione su Joy

/ 20156.5300 voti

Una bella prova, 6,5. / 8 Febbraio 2016 in Joy

Se fosse solo per la Lawrence gli darei un 8 per la sua bravura: la sua maestria nel passare espressivamente dalla paura alla gioia, dallo sconforto al dolore e alla rabbia e alla felicità in un solo sguardo.
Reduce dagli un pò deludenti “Hunger Games”, la Lawrence sceglie ancora un ruolo di una donna tenace, che vuole combattere per le sue idee, per la sua felicità e per quella delle persone che ama. Ma che in questo film sembrano fare del loro meglio per renderle la vita impossibile…
Ahimè, la cosa che ferisce è che non è un copione, ma una “true story”!
Senza dubbio De Niro è calato in un ruolo più umano di tanti ultimi e difatti…merita. Molto bravi anche tutto il resto del cast, specie Bradley Cooper.
Vabbè, non gli davo un soldo di fiducia (la trama poi, “la storia di quella che ha inventato il mocio… mah… figurati!”) Però mi ha colpito: di certo non è un film che scriverà la storia, ma ne racconta una tra tante con saggezza e trasporto, commovente, a volte ingiusta. Sì, ci voleva proprio di rivivere la storia di Joy e del suo Miracle Mop: dopo tutto quello che ha passato ci ha ricordato che non bisogna mai smettere di lottare per i propri sogni e farsi avanti nella vita, con coraggio. Un 6,5… forse anche poco per le belle emozioni che mi ha trasmesso.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext