Johnny Guitar

/ 19547.722 voti
Johnny Guitar

Un uomo rimane ucciso durante l'assalto a una diligenza. La sorella della vittima, Emma Small, è convinta che il responsabile dell'omicidio sia Dancin' Kid, di cui è innamorata senza essere corrisposta, perché Kid ama Vienna, la quale a sua volta attende il ritorno del cowboy con cui ha avuto in passato una relazione, Johnny Logan, che arriva nel saloon gestito dalla sua ex fiamma mentre infuria una tempesta di vento. All'improvviso Emma e un suo amico, John McIvers, irrompono nel locale di Vienna per accusarla di proteggere Kid. Tra le due donne inizia un lungo e violento scambio di battute, al termine del quale John concede a Vienna un giorno di tempo per fare fagotto.
schizoidman ha scritto questa trama

Titolo Originale: Johnny Guitar
Attori principali: Joan CrawfordJoan CrawfordMercedes McCambridgeMercedes McCambridgeSterling HaydenSterling HaydenErnest BorgnineErnest BorgnineJohn CarradineJohn CarradineScott Brady, Ward Bond, Royal Dano, Frank Ferguson, Paul Fix, Rhys Williams, Ian MacDonald, Ben Cooper, Denver Pyle, Will Wright, Mostra tutti

Regia: Nicholas RayNicholas Ray
Sceneggiatura/Autore: Nicholas Ray, Ben Maddow, Philip Yordan
Colonna sonora: Victor Young
Fotografia: Harry Stradling Sr.
Costumi: Sheila O'Brien
Produttore: Nicholas Ray
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Western
Durata: 110 minuti

Dove vedere in streaming Johnny Guitar

2 Ottobre 2012 in Johnny Guitar

Un film che è un piccolo capolavoro indiscusso: a dispetto dei cavalli, delle rapine e delle pistole non un western classico, ma un insieme di topoi che raccontano il mito della frontiera e della violenza, l’ordine, la corruzione, la legge che viene dissolta dal potere del denaro. E poi l’amore, la coppia, il desiderio che si scontra con una cultura repressiva, l’amicizia virile, la libertà in tutte le sue sfaccettature, libertà individuale (Vienna che si fa da sè), libertà di gruppo, libertà sociale che andrebbe tutelata dalle leggi.
La tensione che si scatena triangola fra i protagonisti: c’è un forte desiderio sessuale fra la McCambridge e la Crawford che lei vira tutto alla morte per negarlo alla radice e lo sposta su Ballerino che è apertamente sensuale e libero, ma soprattutto aggredisce il suo oggetto del desiderio e non per nulla in tutti i modi lei lo vuole eliminare. Inoltre Ballerino è proprio l’essenza della liberazione istintuale, ciò che la McCambridge non può accettare. Totalmente matura è invece la relazione Ballerino/Guitar/Vienna, qui il codice sessuale è appagato, allusivo, ma appagato, fra loro c’è invece in gioco il rapporto fra i sessi e l’indipendenza di Vienna: la sua autonomia sessuale è lo specchio della sua autonomia economico/sociale.
Malinconico, struggente.
Esplode nei colori che sono un mezzo per narrare le passioni, le emozioni, il desiderio, indimenticabile l’arrivo di Mercedes McCambridge e dei suoi accoliti tutti vestiti di nero dentro il saloon del locale di Vienna e lei in Bianco al pianoforte sullo sfondo della parete di roccia.

Leggi tutto

Deludente / 1 Ottobre 2012 in Johnny Guitar

Un western davvero modesto. Joan Crawford (sexless as the lions on the public library steps secondo il critico Bosley Crowther, e ne convengo) ha un’espressione plastica ed allucinata per tutta la durata del film, e Sterling Hayden col suo faccione da bambolotto come eroe fa ridere i polli. La parte della “cattiva” – affidata all’anonima Mercedes McCambridge – è isteria pura, senz’arte. Gran delusione, Nicholas Ray.

Leggi tutto