Recensione su John Wick 3 - Parabellum

/ 20196.548 voti

Il virtuosismo degli scontri / 24 Settembre 2019 in John Wick 3 - Parabellum

Il terzo episodio della serie di John Wick esalta ancora di più, dopo il secondo, il virtuosismo degli scontri, con l’uso di armi da taglio o di pastori tedeschi, a cavallo di motociclette o in mezzo a cristallerie. Quando l’azione rallenta il punto focale si sposta, meglio che nel secondo episodio, su un mondo di regole surreali, con un suo bizantino sistema penale, le sue corti e i suoi esecutori. L’umorismo non manca neppure in questo film, tra i fan giapponesi di John Wick che tra un complimento e l’altro cercano di ammazzarlo, e un’impettita giudicatrice; a volte però l’ironia è un po’ troppo insistita, e di grana non finissima in confronto al primo episodio. Keanu Reeves è affiancato per un tratto da Halle Berry, Sofia, che nelle arti marziali se la cava bene quanto lui; peccato che scompaia un po’ repentinamente – ma immagino che la rivedremo nell’inevitabile seguito (c’è già la data della prima: 21 maggio 2021). Nel complesso un episodio di qualità intermedia tra il primo e il secondo: molto divertente, ben congegnato e con scene d’azione tra le migliori mai viste su uno schermo.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext