Recensione su Giovane e bella

/ 20136.3179 voti

C’è chi l’amore lo fa per noia…. / 11 Novembre 2013 in Giovane e bella

E’ vero che , citando Rimbaud , a 17 anni non si può essere seri ma da lì a scegliere di prostituirsi per saltare le tappe ed entrare velocemente nel mondo degli adulti attraverso il sesso ci passa un bel po’ . Infatti Isabelle/Lea , cresciuta in una famiglia ricca ed affettuosa ma la presenza della quale , ad eccezione di quella del fratello più giovane che stravede per lei , si avverte solo in occasione della programmazione delle ferie e per l’ordinaria amministrazione , si vende soprattutto per curiosità e per l’eccitazione che le procura la preparazione e l’attesa dell’incontro , più che per un appagamento sessuale quasi sempre inesistente.
Un film sul malessere e la noia dell’età adolescenziale nell’era di Internet in cui la protagonista Marine Vacth si dimostra forse più bella che brava , ma comunque convincente nella sua parte , e con l’eccellente cameo di Charlotte Rampling per un finale che illumina alla grande quest’ultima fatica di Ozon che si conferma regista abile ed efficace .

P.S. 7 stelline solo per la Rampling …

Lascia un commento

jfb_p_buttontext