Iron Sky

/ 20125.988 voti
Iron Sky

Nel 1945, un gruppo di nazisti si è rifugiato sulla Luna, dove ha occupato una base creata ad hoc. Nel 2018, durante la campagna elettorale americana, un attore di colore viene inviato sul satellite per un'operazione promozionale. I nazisti lo rapiscono e colgono l'occasione per tornare sulla Terra.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Iron Sky
Attori principali: Julia DietzeJulia DietzeChristopher KirbyChristopher KirbyGötz OttoGötz OttoUdo KierUdo KierPeta SergeantPeta SergeantStephanie Paul, Tilo Prückner, Michael Cullen, Kym Jackson, Ben Siemer, Tom Hoßbach, Milo Kaukomaa, Vivian Schneider, Fang Yu, Irshad Panjatan, Claus Wilcke, Samir Fuchs, Monika Gossmann, Jessica Veurman-Betts, Mark Mineart, George Koutros, Dieter Gring, Harald Koch, James Quinn, Yuki Iwamoto, Jeffrey Coulas, Nick Dong-Sik, Ramin Yazdani, Tero Kaukomaa, Martin Grelis, Andrew Buchanan, Eugene Schlusser, Jim Knobeloch, Lisa Zoe Bräutigam, Oskar Mahler, Kristina Walter, Brett Molloy, Chelsea Cunningham, Alois Moyo, Ryan Provost, Jorres Risse
Regia: maschioTimo Vuorensola
Sceneggiatura/Autore: Michael Kalesniko, Timo Vuorensola
Colonna sonora: Laibach
Fotografia: Mika Orasmaa
Costumi: Jake Collier
Produttore: Tero Kaukomaa, Michael Cowan, Jason Piette, San Fu Maltha, Oliver Damian, Samuli Torssonen, Cathy Overett, Mark Overett, Sean O'Kelly, Cathy Rodda
Produzione: Finlandia, Germania, Australia
Genere: Azione, Fantascienza
Durata: 93 minuti

So bad it’s so…bad… / 5 Aprile 2017 in Iron Sky

I nazisti sono sempre vivi e dal 1945 vivono sul lato nascosto della Luna? Nel 2018 degli americani (tra cui un afro) vengono mandati in esplorazione sulla Luna e scoprono i nazisti? I nazisti vogliono riconquistare la terra? Cacchio, deve essere forte, sicuramente un b-movie, anche z-movie magari, ma magari farà ridere. E invece no, è una grossa delusione. Si poteva fare molto, ma ci si limita a svolgere il compitino. Il vero problema è l’umorismo: si ride davvero poco e dopo aver riso un po’ degli stereotipi sui nazisti, ma anche sugli USA e il mondo, c’è poco altro. La storia ha come detto delle potenzialità, ma sono mal sfruttare. Attori decisamente rivedibili. Vero che è una produzione non hollywoodiana (infatti è prodotto da Germania, Australia e Finlandia, direi uno strano trio), quindi c’era poco da pretendere; in compenso però gli effetti speciali non sono per nulla male. Sono convinto che in mano a qualcuno con un maggior senso dell’umorismo nero, poteva davvero essere un so bad it’s so good, ma è in realtà solo un filmetto spesso noioso e deludente.

Leggi tutto

Ignobile farsa / 14 Marzo 2016 in Iron Sky

Una farsa demenziale che non strappa nemmeno un sorriso. Personaggi odiosi o imbecilli, o entrambe le cose contemporaneamente. Satira priva di qualsiasi mordente. Sceneggiatura da film di serie Z. L’unica cosa dignitosa sono gli effetti speciali e le scenografie della base nazista, malamente sprecati per questo film idiota.

Heil America! / 5 Agosto 2013 in Iron Sky

Dopo “Idiocracy”, un altro buon esempio di ironia intelligente.
Critica nemmeno troppo velata alla nostra società. Gli schieramenti politici sembrano solo carroarmatini di Risiko! che giocano su una mappa in scala reale. Chi fa la differenza sono, da entrambe le parti, sempre le persone oneste.
La pellicola, condita con citazioni di film come “La Caduta”, si merita un posto, se non nella fantascienza, di sicuro fra i gioiellini della satira.

Leggi tutto

12 Gennaio 2013 in Iron Sky

Un altro motivo per odiare i nazisti.

Andiamo con ordine, Iron Sky dove finisce la realtà ed inizia il film.

Pochi sanno che i tedeschi prima e durante la II W.W svilupparono velivoli a reazione come l’Me 262, missili guidati o balistici come il V1 e il V2, la cui tecnologia in seguito avrebbe fornito la base per i primi programmi missilistici e spaziali sia dell’Unione Sovietica che degli Stati Uniti. Per di più l’ambientazione scelta, la Luna, credo sia un riferimento al paesaggio della Nuova Svevia in Antartide. Qui leggenda vorrebbe nascosta la Base 211 dove i tedeschi avrebbero tentato di costruire ipotetiche nuove armi e gli ufo del film (i Vril); Ma smettiamola di rendere profondo un film che di profondo ha molto poco. Un’orgia per i vostri occhi. Siete appassionati della sregolatezza? Volete semplicemente fottervi il cervello con esplosioni, razzi, navicelle e altri cazzi? Allora lasciate iniziare il film.

2018 Elezioni presidenziali: “YES SHE CAN”, questo è il motto del Presidente degli U.S.A.. Sarah Palin.
Il nome vi dice qualcosa vero, la Palin anni fa venne scelta dal repubblicano John McCain come sua vice.
McCain se ricordate bene se la batteva con il mitico Obama per arrivare alle presidenziali.
Ma Yes She can cosa? La Palin in poche parole è in grado di mandare un afroamericano sulla luna. Parte la spedizione, vengono inviati due baldi giovani ma si scopre il peggio. The “Dark side of the moon” ha subito una colonizzazione ad opera dei nazisti.
UUUUUUUUUUUH NAZISTI SULLA LUNA, chiamate il Mossad o i nipoti dell’Orso Ebreo altrimenti sono cazzi.
Dei due si salva James Washington, il quale viene albinizzato. Riuscite a capire? Albinizzato. James Washington è il tipo nella foto, lo fanno diventare bianco invece di ucciderlo ( conosce il Presidente degli Stati Uniti, meglio usarlo per vantaggi politici economici). Inizia così l’ascesa o meglio la discesa dei crucchi sulla Terra. Colpi di scena, tradimenti, scontri intergalattici e voglio dire il regista non c’è andato leggero con gli effetti speciali, navicelle armate di armi atomiche (una è chiamata George W. Bush) porteranno la rielezione della Palin.. o forse no.
Happy ending (?) finale ma dipende dal punto di osservazione se dalla Terra o dalla Luna.

Note del Don.
Dopo aver visto Dead Snow, Bastardi senza gloria e questa pellicola l’espressione: “Fottuti nazisti” ci starà tutta. Personalmente, mi è piaciuto.
Forse l’idea dei nazisti sulla Luna è esagerata ma a me piace così. Non è un film comico, è stato presentato addirittura come demenziale, una tizia mi ha detto pure: “Ha il nome commerciale, non lo trasmettiamo” . Nelle poche sale nostrane che l’hanno trasmesso la tag-line del film è: “Saranno nazi vostri”, quando sul sito ufficiale c’è un: “We came in peace (con tanto di sbratto di sangue) o “The Moon nazis invade The Land of Free”. Mettendo saranno nazi vostri l’hai distrutto. E’ principalmente una pellicola di fantascienza con moltissime scene d’azione e un pizzico di battute parzialmente divertenti. Moltissime le citazioni cinematografiche da Il Grande Dittatore ad Armageddon per passare a La caduta-gli ultimi giorni di Hitler e al Dottor Stranamore di Kubrick.

Leggi tutto

B-Movie con più chiavi di lettura. / 16 Novembre 2012 in Iron Sky

E’ un film a quattro gusti.
Va giudicato ASSOLUTAMENTE dopo l’ultimo fotogramma, DOPO i titoli di coda.
Non un secondo prima.
E’ un buon B movie, se non apprezzate il genere non potrà mai piacervi.
C’è della comicità, c’è satira, c’è umorismo, sia quello più intelligente che quello più dozzinale, ci sono clichè caricaturali, a volte esasperati, c’è il sapore di B-movie (specialmente nei costumi e nelle ambientazioni, ottime a mio modo di vedere), ci sono effetti speciali che farebbero piangere più di un film tripla A (ricordiamoci che è uno dei primi esempi di cinema partecipativo co-finanziato) e c’è anche una chiave di lettura seria, tremendamente seria, che sorprende molto quando ce ne si rende conto.
E’ una presa in gira che fa pensare.
Chi si aspettava un film di sci-fi ha toppato alla grande, ovviamente la critica l’ha stroncato, non mi sorprende, probabilmente i dinosauri non sono pronti per accettare una critica al consumismo, all’ ipocrisia della politica e alla necessità di trovare una minaccia “esterna” per riuscire a collaborare fatta con tono canzonatorio e semi-trash da un B-movie che tira in mezzo anche clichè sul nazismo.
Resistete, dopo 15 minuti vi sembrarà una vaccata, ma non è necessariamente così.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.