Recensione su Io vi troverò

/ 20086.6316 voti

11 Aprile 2011

In questo film troviamo un padre che cerca di recuperare il tempo perduto con la figlia Kim (lui è un ex agente dei servizi segreti) e quando questa viene rapita è disposto a tutto pur di salvarla. All’inizio il film sembra una normale commedia in cui il padre, separato, cerca di recuperare il rapporto con la figlia; un pò apprensivo (anche se poi ha ragione, in realtà è fin troppo preoccupato prima) x la trasferta di Kim a Parigi. Poi dopo il rapimento della ragazza diventa praticamente una caccia all’uomo in cui il padre tende ad eliminare tutti quelli che trova sulla sua strada x ritrovare la figlia. Se magari ne lasciasse qualcuno in vita potrebbe fornirgli qualche informazione utile x localizzarla… Strano che agisca da cane sciolto, solitario, piuttosto che farsi aiutare dai suoi ex colleghi (con i quali all’inizio condivide un servizio di sicurezza a una cantante, Holly Valance). Curioso il fatto che ritroviamo due attori visti in Lost: Maggie Grace (Shannon) nei panni della figlia e Leland Orser (Desmond) in uno dei colleghi di Bryan. Liam Neeson va bene nei panni del padre apprensivo, un pò meno in quelli di killer e torturatore; sempre splendida Famke Janssen anche nel ruolo di una moglie un pò preoccupata e dura nei confronti dell’ex marito. Film Interessante ma un pò troppo violento che indaga sul traffico di ragazze (trattate in modo vergognoso come se fossero una merce dal solo valore commerciale).

Lascia un commento

jfb_p_buttontext