Io ballo da sola

/ 19966.5146 voti
Io ballo da sola

Lucy è una giovane americana il cui padre decide di farle trascorrere un periodo di vacanza in Toscana, in compagnia di alcuni amici inglesi.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Stealing Beauty
Attori principali: Liv TylerLiv TylerSinéad CusackSinéad CusackJeremy IronsJeremy IronsJason FlemyngJason FlemyngJoseph FiennesJoseph FiennesCarlo Cecchi, Donal McCann, Jean Marais, Rachel Weisz, Anna Maria Gherardi, D.W. Moffett, Ignazio Oliva, Stefania Sandrelli, Roberto Zibetti, Francesco Siciliano, Mary Jo Sorgani, Leonardo Treviglio, Alessandra Vanzi, Mostra tutti

Regia: Bernardo BertolucciBernardo Bertolucci
Sceneggiatura/Autore: Bernardo Bertolucci, Susan Minot
Colonna sonora: Richard Hartley
Fotografia: Darius Khondji
Produttore: Jeremy Thomas
Produzione: Francia, Italia, Gran Bretagna
Genere: Drammatico, Romantico, Erotico
Durata: 116 minuti

Dove vedere in streaming Io ballo da sola

29 Dicembre 2014 in Io ballo da sola

Premetto che non amo particolarmente Bertolucci, per me regista sopravvalutato, il più delle volte irritante, “borghesoide”, spesso e volentieri vacuo e pretenzioso, antipatico, ma questo, come “l’ultimo tango a Parigi”, sono due grandissimi film a mio modesto parere, due film tra i più belli degli ultimi vent’anni…
E’ un film che può sembrare a primo impatto noioso e discontinuo, ma per me è bellissimo e a tratti molto, molto toccante.
La bellezza dolce e ancora acerba della giovanissima e allora esordiente Liv Tyler, rispecchia le incertezze di Lucy, giovane ragazza americana che si reca in Toscana per comprendere i motivi del suicidio della propria madre.
E in una atmosfera leggiadra, caratterizzata dalla bellezza della Toscana, Lucy, ragazza ancora ingenua, scoprirà oltre al segreto che ha caratterizzato la sua vita e quella di sua madre fino a una tragica fine, l’amore, quello vero, quello passionale, che rapisce ogni senso.
Film che rivolge tutta la sua attenzione sulla splendida Lucy, descrivendo alla perfezione l’iniziazione all’amore e alla vita di questa semplice e dolce ragazza ma anche ai problemi e ai tratti psicologici degli “adulti”, tutti presi da problemi che hanno caratterizzato la loro vita passata e che faranno parte anche della loro vita futura.
Bellissima e toccante la figura di Jeremy Irons, nei panni di un malato terminale che saprà consigliare Lucy e aiutarla in questo difficile periodo della sua esistenza.
A me è piaciuto molto…e lo dice una che, come ripeto, non è proprio un estimatrice del regista parmense.

Leggi tutto

Masturbazione intellettuale anni 90′ / 25 Dicembre 2014 in Io ballo da sola

Questo film è da considerarsi di serie B a voler essere generosi.
Un motivo in più per sputare sul nome di Bertolucci, che io personalmente detesto e di cui salvo soltanto qualche opera, Novecento in primis.
Sinceramente un film pessimo, pessimo davvero. Costruito interamente su cliché. Un grosso ammasso di cliché che finiscono per ingarbugliarsi tra loro in un “mischio morto”, come si dice da me. Un mix letale tra il peggiore dei film di Tinto e Brass e un Cinepanettone qualunque.
La cosa più detestabile di tutte è questa aspirazione pseudo intellettuale che permea tutto il film. Puro onanismo intellettuale, come in gran parte delle sue pellicole.
Un Jeremy Irons veramente sprecato nella parte del maestro moribondo che tira fuori citazioni a caso e che serve, assieme al “mercante d’arte francese” e alla elegante poetessa morta, per dare un tono radical chic a questo film. Veramente ridicolo.

Leggi tutto