Recensione su Invictus

/ 20097.2432 voti

25 dicembre 2012

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Oh, Morgan Freeman che fa l’interpretaziOne di Nelson Bella-di-nobel-per-la-pace-padella Mandela, e aggiunge mattoncini alla riunificazione del Sudafrica post-apartheid con la squadra di rugby (tutti sporchi bianchi, ovviamente, tranne uno). Mah, Matt Damon ipergonfio che fa il capitano convince anzichenò, ma a volte infatti no, il film è un filmone agiografico sportivo tremendamente ben fatto, con tutti i pregi e difetti che deve avere, nonché lunga partita finale del Sudafrica contro i Tutti Neri neozelandesi (tra cui spicca, nella parte di Jonah Lomu, un tipo… assolutamente uguale a Jonah Lomu, cazzo, l’hanno ricalcato :S per chi non lo sapesse Lomu è questo personaggio che UCCIDE un inglese prima di fare meta). Mandela è buono e furbo e bravo, e le sue guardie del corpo sono simpatiche, e saranno i primi a capire che bianchi o neri si è tutti sulla stessa barca e volemose bene.
Essendo io adepto all’eastwoodismo, francamente (me ne infischio e) mi sento poco obiettivo. Però ne ha fatti di migliori. Per dire e per esempio, mia mamma si sarebbe un po’ annoiata (bella spiegazione).
No, ma guarda che comunque quell’inglese non l’ha ucciso per davvero.
-.-’ Dicevo per dire.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext