Recensione su Into the Wild - Nelle terre selvagge

/ 20078.01224 voti
Into the Wild - Nelle terre selvagge
Regia:

Semplicemente Into The Wild / 27 Agosto 2012 in Into the Wild - Nelle terre selvagge

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Mi permetto di dire che chi critica Chris non capisce un H della vita. Si perché il protagonista ha affermato una grande verità: la società,
il problema è la società, così sia il film che il libro che la storia vera raccontano tutte questa grande verità: siamo intrappolati nella società. Allora Chris abbandona gli oggetti materiali, le “cose”, e scappa nella natura alla ricerca di qualcosa di autentico. Quanti di noi ogni giorno devono lottare per arrivare a fine mese, perché siamo in una società consumista? Chris scappa da questo, dall’avidità della madre, dall’aridità del padre, dalla tristezza di una famiglia incentrata sull’apparire, per finire nella grande Alaska, nel nord, in un viaggio da nord a sud a nord pieno di avventure e di gioie autentiche. Ma come lui stesso dice: la felicità è tale solo quando condivisa. Into The Wild è l’opera toccante che Sean Penn ha portato sui grandi schermi di un ragazzo di altri tempi e della sua avventura nella natura. Ha portato sul grande schermo la vita.
Ecco uno dei miei film preferiti.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext