?>Recensione | Interstellar | Senza titolo

Recensione su Interstellar

/ 20147.8834 voti

9 aprile 2015

Dividerei il giudizio sul film in due parti: quello sul corpo del film e quello sul finale.
Il corpo del film è diseguale: tocca indubbiamente punte epiche, soprattutto visivamente – in particolare all’arrivo a Saturno e all’uscita dal wormhole – ed è spesso commovente (nel rapporto del protagonista con Murph, per esempio). Indimenticabile il conto alla rovescia che si sovrappone all’immagine del protagonista che abbandona la propria casa. Ma sono troppe le improbabilità della trama, come la NASA che lancia una dozzina di missioni spaziali con razzi in stile Saturno V, ma a quanto pare senza farsene accorgere da nessuno, l’ufficio a un passo dagli ugelli del razzo, il pianeta con nuvole ghiacciate (prego?). Per un film che ha avanzato pretese di verosimiglianza scientifica (con consulenti di fama) si tratta di difetti gravi. Anche il vaniloquio di uno dei personaggi sulla forza dell’amore che chiama fra i pianeti è da dimenticare, e Matt Damon sembra decisamente fuori posto. I pregi però rendono sopportabile il resto. Il film regala emozioni e la mano del maestro si intravede abbastanza chiaramente.
Il finale – dall’ingresso nel buco nero in poi – è un’altra storia. Qui si fa manifesta l’ansia di far ritornare troppe cose, di operare troppi collegamenti (letteralmente) fra momenti diversi del tempo, di giungere per forza a una specie di lieto fine, che appare stralunato e incredibile (a un certo punto ho avuto il sospetto che il protagonista se lo stesse sognando – e forse sarebbe stato meglio). Le improbabilità si moltiplicano – come diavolo fa quell’orologio a muoversi avanti e indietro anche quando Cooper non lo sta più influenzando? – la filosofia sull’amore capace di tutto si fa ancora più spicciola di prima, Murph grida “Eureka!” e noi ci vergognamo per lei. Il film crolla su se stesso, sì, come un buco nero.
Il mio voto riguarda sostanzialmente solo la prima parte. Il contrasto è troppo forte, e una media non avrebbe avuto molto senso.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext