Recensione su In Time

/ 20116.5633 voti

20 Febbraio 2012

Insomma insomma…Niccol si è distinto più volte per le idee originali riuscendo a fare film che parlassero di Hollywood (“S1mOne”), di genetica (“Gatttaca”) e di traffico d’armi (“Lord of War”), mettendo insieme prodotti commerciali alla base dei quali vi fossero spunti e guizzi d’originalità in grado di farli distinguere dai soliti film. Non sempre l’operazione è riuscita.
In questo caso riesce a metà: buono l’avvio, con il tempo che diventa moneta di scambio e le banche che assurgono a grandi nemici della gente. Piuttosto attuale. Ma nel calderone finisce anche il discorso del sovraffollamento del pianeta e dell’eterna giovinezza. Tanti temi, trattati in una pellicola dall’impianto piuttosto scontato (all’inizio sembra Timberland sembra il “James Bond” dei poveri, poi la coppia Timberland-Seyfried si ricicla nella moderna versione di “The Getaway”).
E’ un film d’azione, non c’è dubbio e nessuno si aspettava di più ma forse c’era modo di renderlo più sofisticato e meno scontato.
La coppia di attori funziona bene e Cillian Murphy nelle vesti del custode pure non è male (sembra un pò Neo ma non stiamo a spaccare il capello in 4!).
Carino il cameo della protagonista di “S1mOne”.

2 commenti

  1. mpuggia / 21 Febbraio 2012

    il protagonista è Justin Timberlake, le Timberland sono le scarpe 🙂 Ecco chi era la donna che fermano, non l’avevo riconosciuta completamente. Grazie della segnalazione 😉 Ciao

  2. henricho / 21 Febbraio 2012

    Ciao! grazie della correzione! 😉 sono a casa con febbre e mal di testa, evidentemente ragiono con i piedi 😉

Lascia un commento

jfb_p_buttontext