?>Recensione | I'm Here | Robotica umanità

Recensione su I'm Here

/ 20107.859 voti

Robotica umanità / 18 marzo 2014 in I'm Here

Una bel corto di trenta minuti prodotto dal visionario Spike Jonze. Il regista, con quest’opera, si aggiunge a quella ristretta cerchia di inventori di universi futuristici, che siano essi utopici, distopici o semplicemente particolari. E’ proprio il caso di I’m Here. Un futuro dove umani e robot vivono insieme e dove questi ultimi sono talmente ben integrati nel “nostro” mondo da aver sviluppato un incredibile sviluppo sotto il punto di vista dell’umanizzazione. I robot qui lavorano, guidano macchine, hanno appartamenti e si divertono. Ma sono talmente simili a noi umani da potersi sentire soli o addirittura innamorati.
La storia è forse la più semplice (e drammatica) delle relazioni amorose, ma colpisce comunque lo spettatore. Non tanto per l’atipicità dei protagonisti, quanto per la poetica e la delicatezza della narrazione. Aspetti molto cari a Jonze, che infatti li riprenderà qualche anno dopo per dare alla luce il lungometraggio Her.
Trenta minuti di malinconia, amore e tanta (non è una battuta) umanità. Consigliato.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext