Recensione su Il traditore

/ 20197.6143 voti

8 Maggio 2020

Recuperando i film in corsa per i David, mi sono imbattuto in uno dei film italiani più amati dell’ anno, acclamato a Cannes e arrivato a un passo dall’ Oscar. Bellocchio firma come sempre una regia sontuosa, ma stavolta sembra che il film sia retto essenzialmente dagli attori (Ferracane e Favino eccellenti). Bellocchio sembra provare ad aggiungere alla malinconia e alla durezza del suo stile, un pizzico di energia che sembra derivare da “Il divo” di Sorrentino, ma il risultato non mi è parso così convincente. Molto probabilmente stasera farà incetta di David, ma personalmente non l’ ho trovato magistrale.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext