Recensione su Il ritorno dei morti viventi

/ 19855.922 voti

A volte ritornano / 20 Novembre 2013 in Il ritorno dei morti viventi

“I morti sanno soltanto una cosa: che è meglio esser vivi”
Sticazzi !

ovvero: come lasciarono strade perdute per strade non ancora battute di battone sgualdrine amanti bilingue trattate da schiave per tratte pubbliche e private pagate a caro prezzo con carta in filigrana che aumentava il peso della colpa per poi incolparsi di nefandezze varie nei cimiteri ministeriali di potenti politicizzati che vivevano sulle spalle degli altri vivi (di questo passo ancora per poco) e i cassaintegrati afflitti scioperavano fingendo di non mangiare la carne putrefatta rosso sangue infettata da rifiuti tossici urbani sepolti nel dimenticatoio della vita e la cosa indigna solo gli indignati che poverini si arrabbiano ancora cercando un senso a tutto ciò…il futuro (per loro) è un’incognita, da vivi cercano di sopravvivere cercando di non farsi mangiare il cervello… respirando piano per non farsi sentire dagli altri che invece…
ah poterlo sapere,poterlo sapere (in anticipo) .

Detto Fatto
già fatto ?
si sfatto sfigato
fatterello strano
usava siringhe
di cocaina
coca-coalizziamoci !

Perdinci Bacco!
sono forse sbronzo?
(no sei solo stronzo)
abbia pietà… io non so come riempire le giornate
qualcosa dovrò pur fare !

Lascia un commento

jfb_p_buttontext