?>Recensione | Il nascondiglio | Si poteva fare di più

Recensione su Il nascondiglio

/ 20075.656 voti

Si poteva fare di più / 24 giugno 2017 in Il nascondiglio

Pupi Avati ritorna all’horror thriller e lo fa in modo poco convincente. Il film non è orrendo, anzi dal punto di vista visivo è buonissimo, molto ben realizzato(notevole per esempio l’atmosfera gotica che si respira a ogni fotogramma, inquietante il vecchio monastero protagonista della storia, ottima la messa in scena che ricorda le pellicole degli anni’70), peccato però che si perda in una marea di dialoghi inutili, situazioni noiose, lente e ripetitive e in personaggi che francamente ho trovato inutili. I momenti di tensione sono davvero pochi, così come di livello molto basso è l’accompagnamento sonoro.
Avati ha fatto per me tre sbagli: il primo quello di non approfondire le cause della malattia della protagonista, il secondo di non essere riuscito a infondere nello spettatore un dubbio se si tratti di avvenimenti realmente accaduti oppure di un’allucinazione prodotta dalla mente della donna e il terzo di aver scelto come protagonista una pessima e irritante attrice come Laura Morante(per me una delle peggiori attrici che il panorama italiano ha da offrire).
Un film che poteva dare nuova linfa al genere e invece si lascia soltanto guardare senza coinvolgimenti vari. Un vero peccato.

1 commento

  1. TraianosLive / 26 agosto 2017

    @Amestista sottoscrivo tutto per filo e per segno. Fondamentalmente la protagonista non fa altro che girare per uffici 😀

Lascia un commento

jfb_p_buttontext