Recensione su Il genio della truffa

/ 20036.7124 voti

24 Febbraio 2012

Discreta l’incursione di Ridley Scott nella commedia.
Nicolas Cage è molto bravo nella parte del truffatore pieno di tic e manie, ipocondriaco.
Prima parte un pò lenta ed è quasi un peccato che non ci si addentri nei dettagli delle truffe.
Ma all’entrata in scena della figlia quattordicenne interpretata magnificamente da Alison Lohmann (“White Oleander”) il film decolla fino a un bel finale (non mi addentro nei particolari).
Bravo anche Sam Rockwell visto recentemente in “Confessioni di una mente pericolosa”.

Curiosità: Durante il provino Alison Lohmann ha fatto credere a Ridley Scott di avere veramente 14 anni. Per prepararsi al suo ruolo la giovane attrice ha trascorso molto tempo con la cugina adolescente rubandole tic e comportamenti.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext