1994

Il Corvo

/ 19947.5609 voti
Il Corvo
Il Corvo

Ispirato all'omonima graphic novel di James O'Barr. Un anno dopo essere stato ucciso da una gang di sbandati, Eric Draven torna dall'aldilà per vendicare sé stesso e la sua fidanzata, torturata ed uccisa dagli stessi delinquenti. Guidato da un corvo, Eric si mette sulle tracce dei suoi assassini, in cerca di vendetta.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Crow
Attori principali: Brandon LeeRochelle DavisErnie HudsonMichael WincottBai LingSofia Shinas, Anna Levine, David Patrick Kelly, Angel David, Laurence Mason, Michael Massee, Tony Todd, Jon Polito, Bill Raymond, Marco Rodríguez, Kim Sykes, Rock Taulbee, Norman Max Maxwell, Jeff Cadiente, Henry Kingi Jr., Erik Stabenau, Cassandra Lawton, Lou Criscuolo, Todd Brenner, Joe West, Thomas Rosales, Jr., Jeff Imada, Tierre Turner, Tim Parati
Regia: Alex Proyas
Sceneggiatura/Autore: David J. Schow, John Shirley
Colonna sonora: Trent Reznor, Graeme Revell
Fotografia: Dariusz Wolski
Costumi: Arianne Phillips
Produttore: Alex Proyas, Sherman L. Baldwin, Jeff Most, Edward R. Pressman, Robert L. Rosen
Produzione: Usa
Genere: Azione, Fantasy, Romantico, Supereroi
Durata: 102 minuti

7 / 13 Maggio 2019 in Il Corvo

Come per il fumetto, le chiavi di lettura della trama sono diverse. Chiaramente, la dicotomia tra amore e morte è l‘argomento principale che O‘Barr mette in risalto tramite una sua stessa idea che vorrebbe l’amore – nella sua essenza più pura – in grado di essere più imponente della morte, sconfiggendola persino oltre il tempo, oltre il legame terreno. E per una coppia di innamorati folli quali sono i protagonisti Shelly Webster, interpretata da Sophia Shinas, ed il già citato Eric Draven di Brandon Lee, vedersi portar via la possibilità di vivere ed amarsi da un gruppo di balordi che stupreranno lei e poi li uccideranno la notte prima del loro matrimonio durante la famosa Notte del Diavolo in cui fuoco e fiamme sono concesse a tutta la città, è una tragedia che si trasformerà in massacro pur di raggiungere la pace eterna.

Leggi tutto

Uno dei miei film preferiti / 11 Giugno 2016 in Il Corvo

Ha segnato la mia adolescenza.
Frasi indimenticabili, un attore che ormai è un mito del calibro di James Dean e una colonna sonora da brividi (I miei amati Cure).
Questo film mi da i brividi ogni volta che lo guardo…sarò stupida ma mi fa un effetto ogni volta che lo rivedo.
Immenso Brandon Lee, commovente in ogni dettaglio la sua ultima e sfortunata interpretazione.

Leggi tutto

Non regge appieno il confronto con la graphic novel / 14 Maggio 2015 in Il Corvo

Premetto che questo giudizio sul film si basa dopo aver letto anche la graphic novel di James O’ Barr.
Il messaggio che James da nella graphic novel ( quello del vero amore che non muore mai se c’è qualcuno che ne tiene in vita il ricordo ) nel film non è colto nel suo pieno si regge troppo sulle scene di azione e sullo scenario dark.
Anche nella graphic novel c’è azione e atmosfere cupe, ma il messaggio si coglie eccome arrivando anche alla commozione per quanto James ha messo della sua vicenda personale…. quindi il film si poteva e si doveva fare meglio !!!
Comunque non è tutto da buttare il film rispetto ad altri tratti dalle graphic novel, merito anche di una colonna sonora azzeccata e di Brandon Lee che si cala bene nella interpretazione del Corvo.

Leggi tutto

gothic romance / 14 Ottobre 2012 in Il Corvo

un film struggente e malinconico, una storia d’amore e morte, maledetta e morbosa, che sfocia nella tragedia. film cult del ’94, tratto dall’omonimo fumetto di James O’Barr, un’opera decadente, diretto da un maestro dal genere dark e visionario come Proyas, un capolavoro che è anche un simbolo e un’icona goth, grande interpretazione del defunto Brandon Lee, al suo ultimo e definitivo ruolo, che l’ha consacrato negli anni a venire.

Leggi tutto

24 Agosto 2011 in Il Corvo

la bellezza indubbia del brandon lee buonanima porta avanti tutto il film insieme alla tragicità della sua morte leggendaria. per il resto, non c’è molto d’altro se non dialoghi d’una banalità esasperante e cattivi proprio cattivi in salsa gothic.