Recensione su Il concerto

/ 20097.7282 voti

Il Concerto – di Stefano Tetè / 19 Gennaio 2012 in Il concerto

Che bello, mi è proprio piaciuto tanto. Per chi non l’avesse visto, lo consiglio! Il regista è Mihaileanu, lo stesso di Train de vie (film bellissimo, ancora di più di questo!!). A mio avviso è stato bravissimo a mettere insieme gioia e dolore, il romanticismo della musica e l’asprezza della vita…con un buon equilibrio. Bravissimo anche a prendere un po’ in giro le nostalgie dell’unione sovietica ed, allo stesso tempo, mostrare le ingiustizie del totalitarismo comunista e le conseguenze sulla vita (o la morte) delle persone che lo hanno subito. Oltretutto un aspetto che pochi artisti hanno voglia (o convenienza) di affrontare….
Come anche in Train de vie è, secondo me, fantastico come mostra gli aspetti goliardici, poetici e colatati del mondo dei gitani e degli ebrei….con la musica sempre in primo piano.
Citazione: “L’orchestra è un mondo. Ognuno contribuisce con il proprio strumento, con il proprio talento. Per il tempo di un concerto siamo tutti uniti, e suoniamo insieme, nella speranza di arrivare ad un suono magico: l’armonia. Questo è il vero comunismo. Per il tempo di un concerto.”

Lascia un commento

jfb_p_buttontext