Il colore nascosto delle cose

/ 20176.230 voti
Il colore nascosto delle cose

Ancora adolescente, Emma ha perduto la vista, ma la cecità non le ha impedito di affermarsi come donna e come professionista. Brava osteopata, appena divorziata, Emma conosce Teo, un uomo affascinante e sfuggente, incapace di legarsi sentimentalmente a una donna.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Il colore nascosto delle cose
Attori principali: Valeria GolinoValeria GolinoAdriano GianniniAdriano GianninifemminaLaura AdrianiArianna ScommegnaArianna ScommegnaAnna FerzettiAnna FerzettiBeniamino Marcone, Andrea Pennacchi, Italo Amerighi, Mattia Sbragia, Valentina Carnelutti, Roberto De Francesco, Giuseppe Cederna, Maria Cristina Mastrangeli, Laura Nardi, Angela Ciaburri, Mostra tutti
Regia: Silvio SoldiniSilvio Soldini
Sceneggiatura/Autore: Silvio Soldini, Doriana Leondeff, Davide Lantieri
Fotografia: Matteo Cocco
Produttore: Lionello Cerri
Produzione: Italia, Svizzera
Genere: Drammatico, Romantico
Durata: 116 minuti

Dove vedere in streaming Il colore nascosto delle cose

Sufficiente / 29 Novembre 2019 in Il colore nascosto delle cose

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Silvio Soldini decide di raccontare una storia d’amore abbastanza convenzionale, sfruttando adeguatamente il tema della disabilità e, per far ciò, è stato fortunato ad avere al suo arco almeno due ottime frecce: una brava Valeria Golino, interprete di un personaggio forte ma dolente, e la buona alchimia tra l’attrice e il co-protagonista maschile Adriano Giannini.

Contesto e caratterizzazioni dei personaggi sono ben delineati, anche se stereotipati, e, se non fosse stato per la parte finale, quasi slabbrata, sicuramente troppo didascalica e prevedibile (il ritorno in paese di lui, il gesto della giovane Nadia), avrei assegnato al film un 7 pieno.

Leggi tutto

Film lento ma interessante / 27 Settembre 2017 in Il colore nascosto delle cose

Soprattutto nella prima parte il film mi è risultato molto lento, la storia dei due protagonisti si potrebbe tranquillamente svolgere nei 90 minuti canonici, non fosse che il minutaggio eccedente sia necessario per istruire lo spettatore sulla vita quotidiana delle persone non vedenti. Lungo l’intero film si scopre insieme come può essere vincolata la vita di una persona con tale problematica, quali ostacoli deve superare (oltre a quelli materiali come le biciclette legate ai lampioni) e quali accorgimenti sono obbligati a prendere per poter svolgere una vita comune. Trama della storia banale, però tutto il contorno, probabilmente più importante della storia stessa, molto interessante per capire meglio questa disabilità ed avvicinarsi al loro mondo.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.