Recensione su Il bambino con il pigiama a righe

/ 20087.4609 voti

Intenso / 6 Aprile 2011 in Il bambino con il pigiama a righe

La trama pare piuttosto scontata, ma vi assicuro che il finale lascia senza fiato. Commovente, ovvio, ma senza far venire le carie ai denti. Efficace anche l’angolazione: la tragedia dell’olocausto vista non con il solito sguardo analitico dell’adulto, ma con la schietta superficialità (in senso letterario) di un bambino. L’amicizia è sicuramente uno dei temi portanti, ma il punto forte della storia, secondo me, è il destino beffardo, che accomuna nel dramma vittime e carnefici.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext