?>Recensione | Ika resuraa | Senza titolo

Recensione su Ika resuraa

/ 20046.47 voti

11 gennaio 2013

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Ecce calamaro, come si suol dire. Ebbene sì, c’è anche la scena, molto edulcorata, del sesso col calamaro. La trama fa schifo, la donna del campione lo molla per farsi sbattere dal calamaro, che si scopre era il campione di prima (eh, ma che troia lei). Il calamaro batte il campione, il quale per affrontarlo era ovviamente diventato un octopus-wrestler (quello sfumato in locandina) MA!
C’è un ma, perché compare un nuovo sfidante, una aragosta-boxer. Per farla breve e spoilerare tutto, il calamaro batte anche l’aragosta, da cui alla fine esce… il supercampione indimenticato che folleggiava 40 anni ago. Che sale sul ring e dice, al calamaro e all’ex-campione: IO SONO IL VOSTRO VERO PADRE!
Oh, ma sul serio, è la storia. Lacrime e chiusa.
La trama, come detto, è orrenda, ma grandi battute, tipo “non sei nient’altro che sashimi!” e così via. E poi ammettiamolo, basta vedere il calamaro che va al mercato con le buste, o che piange sul rosa-arancio del tramonto. O le grandi scene di allenamento del calamaro, che riprendono ovviamente Rocky. Un film impagabile *_*

1 commento

  1. Presenza / 2 maggio 2013

    vuole diventare campione perché vuole essere amato per quello che è.
    ci ho visto una bella citazione dell’elephant man… LOL
    i tramonti io li definirei seppia.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext