2006
6 Recensioni su

Idiocracy

/ 20066.1150 voti
Idiocracy

Mah…. 4 / 28 Luglio 2015 in Idiocracy

Una commedia mal riuscita ma che poteva venir fuori davvero più esilarante. Presa sottogamba e nonostante faccia pena…non ridere… a chi ama il genere demenziale questo è il film per voi! Povero Wilson, era pure bravino… 4.

Smart / 3 Aprile 2013 in Idiocracy

Film TRAGI-comico. L’esasperazione porta a sguaiate risate, ma l’amarezza per un fondo di verità dovrebbe far riflettere.

Divertimento amaro. / 1 Marzo 2013 in Idiocracy

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Idiocracy è un film comico, certo, ma dentro questa caramella dolce c’è un ripieno che lascia l’amaro in bocca.
Pensare che l’umanità, provvista di tutti gli agi possibili, si riduca alla decelebrazione di massa è spaventosa. Pensare che tra 500 anni le persone saranno più stupide di adesso( il che mi risulta quasi impossibile sapendo che elementi ci sono in giro, ma vabè…) rende lo spettatore quasi angosciato. Un film che fa meditare.

Leggi tutto

24 Settembre 2012 in Idiocracy

Ovviamente il film è demenziale ma molto carino…si passa il tempo in allegria 🙂

Veramente stupido :) / 21 Settembre 2012 in Idiocracy

Mai titolo più azzeccato… E’ incredibilmente idiota come film ma innegabilmente simpatico, originale e divertente quanto basta.
Finalmente sono riuscito a rivedere un film del genere molto leggero senza vedere l’orologio e sperare che finisca presto. Dai tempi dell’Aereo più pazzo del mondo e La Pallottola Spuntata non mi capitava di godermi senza pretese un film Idiota!!!
Sboccacciato quindi attenti ai bambini!

Leggi tutto

Satira made U.S.A.? No, non ancora… / 4 Febbraio 2011 in Idiocracy

Ne ho sentito molto parlare, e finalmente ho avuto modo di vedere Idiocracy. Titolo azzeccato, perfetta intuizione, sopratutto osservando la società e politica contemporanea. L’assunto iniziale del film è che contrariamente a quello che sosteneva Darwin, la razza umana è arrivata ad un punto di benessere tale che oramai la selezione naturale non favorisce il più forte, il più furbo o intelligente. Bensì il più idiota e conformista. Da questa teoria si dipana il resto della trama, ambientata in un futuro remoto, nel quale i nostri due protagonisti vengono catapultati per errore. I nostri eroi non sono che il risultato della mediocrità contemporanea, ma se raffrontati al futuro sono 2 persone eccezionali ben al di sopra della media. Da questa ottima premessa nascono una serie di gag che a volte riescono nell’intento, altre volte un po’ meno. Che cosa ha che non va questo film? Secondo me l’idea è stata sfruttata male, sviluppata nello stile della classica commediola americana: rassicurante. È un film simpatico, ma non così intelligente come vuol far sembrare in un primo momento. Comunque godibile per quattro risate e qualche momento di riflessione.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.

Non ci sono voti.