Recensione su I Promessi sposi - Secondo il Trio

/ 19898.148 voti
I Promessi sposi - Secondo il Trio

26 Aprile 2013

Eccezionale. Inimitabile. Grandioso. Mitico. Credo che sia il primo film che ho visto nella mia vita,i miei genitori lo registrarono su cassetta e io l’ho praticamente consumata. Il Trio ha scelto come oggetto di parodia uno dei capisaldi della letteratura italiana, utilizzando una comicità intelligente, elegante, mai volgare o banale, mantenendo comunque un contatto con il romanzo da cui prendono spunto. Ritroviamo vecchi personaggi e gag,come la Lollobrigida, la telenovela brasiliana,il telegiornale,gli spot, rimasti insuperati in quanto a genialità ancora oggi. Non nego che grazie a questo film studiare I Promessi Sposi il secondo anno di liceo è stata una passeggiata, ero l’unico a non addormentarsi durante la lettura in classe,solo che ha generato in me anche un po’ di confusione,infatti quando la prof chiese chi avesse salvato Lucia dalle grinfie dell’Innominato,mi venne naturale rispondere “è stato Zorro!” 😀

6 commenti

  1. Stefania / 26 Aprile 2013

    E’ la parodia per eccellenza, personalmente la adoro e non faccio che citarla appena mi capita 😀
    Frasi tipo: “Vuoi bere qualcosa?” o: “Bisogna chiamare i carabbbinieri!”, o ancora: “Scionchia! Sei scionchia!”, per me, sono dei veri must, eh eh eh!
    Renzo con l’autoradio sotto il braccio, Manzoni e Renzo all’osteria con la cameriera che chiede l’autografo, Renzo a Milano che suona la chitarra come Jannacci, Donna Prassede con la voce da uomo, il castello dell’Innominato come quello di The Rocky Horror Show, sempre l’Innominato a “Mixer” di Minoli, il ballo di Lucia vestita da Cenerentola con la presentazione di Daniele Piombi, la sigla di coda con Renzo e Lucia in motocicletta e, soprattutto, la Marchesini/Fata Turchina/Lollo… “‘A Pinocchiò, scanzate va, pija ‘a bacchetta, tocca ‘a tetta”, mamma mia, che divertimento, Trio strepitoso 😀

    http://www.youtube.com/watch?v=mUXg8CE-wu4

    “Bisogna fare qualcosa!” 😀

    • allan / 26 Aprile 2013

      AHAHAHAHAH oddio sì!! Lo faccio anch’io,ma solo con le mie sorelle,perchè a parte loro non trovo un’anima che lo conosca D:…e la giornalista al cimitero?? “..e qui abbiamo il Leopardi,il Boccaccio, e il Tasso:il tasso,a differenza degli altri animali da pelliccia,si accoppia solo due volte l’ann…oh sscusate…” per non parlare dei Bravi,la Perpetua,(“Che se voi l’andaste a dì a qualcuno d’importante,a Magalli,se l’andaste a dire à la TELEVISIOONEE!”),Don Abbondio, El Gringo…XD

      • Stefania / 26 Aprile 2013

        😀 Sì, è difficile trovare molte persone che siano in grado di afferrare le citazioni, se non hanno avuto tra le mani quelle vhs 😉 (io lo vidi in tv quando ero in seconda media: che ridere, quando ne parlavamo in classe…)
        Ma hai ragione: è un “quoting” continuo, se iniziamo non ne usciamo vivi 😀
        (il tasso… XD )

      • Noloter / 26 Aprile 2013

        Davvero eccezionale il Trio, e questo è uno dei loro lavori più riusciti. E’ proprio vero, le gag sono da rotolarsi a terra per le risate, le battute sono tutte citabili in qualunque momento, non mi stancherei mai di rivederlo.
        “Me possino cecamme si me esce ‘na parola da la bocca sor curato mio!” X°°°D “Di primo cosa prendono?” XD “Licio Gelli era il cugino di don Rodrigo” XD “Il curato, voltata che ebbe la stradetta, cammina cammina, incontrò Cappuccetto Rosso” XD “Lucia è una brava ragazza, ma è ‘na cozza, fijo mio” X°°°D Si potrebbe continuare per ore… Ah. e la finale di miss Lecco condotta da Daniele Piombi dal salone delle feste del palazzo di don Rodrigo…l’innominato che fa il sarto…l’ispettore Clouseau che arriva per indagare sul rapimento di Lucia…ok, basta, devo fermarmi.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext