?>Recensione | I pilastri della terra | Senza titolo

Recensione su I pilastri della terra

7.618 voti

25 aprile 2011

Sono un grande appassionato dei romanzi di Ken Follett, che ritengo capace di creare storie suggestive e con una buona base storica. Non ho letto, tuttavia, il suo romanzo più celebre, “I Pilastri della Terra”.
Motivo per cui ero curioso di vedere questo serial, perchè è di questo che si tratta, di una mega-produzione per la tv, una serie in quattro puntate (in Italia è stata trasmessa da Sky) incentrata sulla costruzione di una cattedrale medievale. Conoscendo Follett è facile (e bello) aspettarsi un proliferare di storie incredibile alla base di questo. Ed è così. Gli intrecci di corte, i tradimenti, il ruolo invasivo e bieco della chiesa di corte (Ian McShane tratteggia un vescovo ambiguo e astuto) contrapposta alla povera e fedele determinazione dei frati di un convento, streghe e figli illegittimi, costruttori e invidie. C’è di tutto in questi 400 minuti di pellicola.
La ricostruzione storica è fondata, quella di scena anche. Per essere una serie tv c’è da dire che l’opera è stata ben realizzata. Qualche pecca di sceneggiatura, ma in complesso, si può chiedere un occhio.
Si guarda bene, anche se in più serate.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext