Recensione su I dieci giorni che sconvolsero il mondo

/ 19836.34 voti

John Reed e i fatti di Ottobre nella Russia del 1917 / 24 Maggio 2016 in I dieci giorni che sconvolsero il mondo

Secondo di una coppia di film dedicati da Bondarčuk al giornalista e militante comunista statunitense John Reed, I dieci giorni che sconvolsero il mondo è una produzione italo-russo-messicana tratta dall’omonima opera di Reed, interpretato da un buon Franco Nero.
Lo sfondo è quello della rivoluzione russa del 1917, in particolare della rivoluzione d’ottobre, cui Reed assiste di persona dopo aver documentato la rivoluzione messicana, al seguito di Pancho Villa (periodo immortalato nell’altro film di Bondarčuk dedicato al giornalista, Messico in fiamme).
Pellicola complessivamente discreta, I dieci giorni che sconvolsero il mondo si richiama visivamente all’Ottobre! di Ejzenstejn, replicandone alcune famose scene, a partire da quelle collettive delle “giornate di luglio” con le mitragliate sulla folla.
Oltre ad essere un’interessante ricostruzione di quegli avvenimenti, il film è anche fortemente incentrato sulla vita del giornalista, e sicuramente non aiutò il fatto che poco più di un anno prima fosse uscito il Reds di Warren Beatty ad oggetto analogo.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext