I bambini ci guardano

/ 19447.729 voti
I bambini ci guardano

Una donna, Nina, moglie di un ragioniere, Andrea, e madre di un bambino di sette anni, Pricò, abbandona la famiglia e scappa con il suo amante, Roberto. Il marito si ritrova così a doversi occupare da solo del figlio, che viene affidato dal padre prima alla zia e poi alla nonna. Il film è tratto da un romanzo di Cesare Giulio Viola, Pricò.
schizoidman ha scritto questa trama

Titolo Originale: I bambini ci guardano
Attori principali: maschioEmilio CigoliIsa PolaIsa PolamaschioLuciano De AmbrosisErnesto CalindriErnesto CalindrifemminaGiovanna CigoliTecla Scarano

Regia: Vittorio De SicaVittorio De Sica
Sceneggiatura/Autore: Vittorio De Sica, Cesare Zavattini, Cesare Giulio Viola, Margherita Maglione
Colonna sonora: Renzo Rossellini
Fotografia: Giuseppe Caracciolo, Romolo Garroni
Produttore: Franco Magli
Produzione: Italia
Genere: Drammatico
Durata: 84 minuti

Dove vedere in streaming I bambini ci guardano

I bambini ci giudicano. / 28 Giugno 2014 in I bambini ci guardano

Il messaggio veicolato dal film è chiaro: i bambini, pur essendo tali, non sono stupidi, i bambini ci guardano, ci imitano (il bimbo protagonista ha ben chiare le dinamiche che circolano nella sua famiglia e sa quando “mentire”) e ci giudicano. Pare banale dirlo, ma la scena finale punisce gli adulti supponenti proprio in virtù di tale concetto.
Il gusto del melodramma incombe su un racconto altrimenti lucido e, a tratti, ironico.

De Sica inizia, qui, il rapporto professionale con una grande caratterista italiana, Tecla Scarano, l’altezzosa acidità fatta femmina per eccellenza, colei che avrebbe regalato ad alcune delle sue commedie future diversi siparietti gustosissimi.

Nota: ho visto questo film su Rai3: ottima la scelta della rete di accompagnare la pellicola ad un estratto de “Lo specchio segreto” di Nanni Loy girato in un asilo, con bimbi impegnati a scoprire le dinamiche sociali.

Leggi tutto

2 Aprile 2013 in I bambini ci guardano

Un film forse non perfetto ma molto interessante. Un bambino vede i genitori in crisi per un tradimento di lei che cercano di recuperare il legame affettivo.
La storia si svolge con una sequenza di “quadri”, ora drammatici ora più leggeri, nei quali vediamo l’evolversi della situazione, fino al tragico finale.
Per fortuna il regista ha saputo mantenere un certo livello e non si cade mai nel sentimentalismo o nel patetico.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.