Sono il numero quattro

/ 20115.7186 voti
Sono il numero quattro

John sembra un ragazzo come tanti altri: ama divertirsi, stare con gli amici e le ragazze. Solo che in realtà John è un alieno, fuggito allo sterminio del suo pianeta insieme ad altri nove ragazzi. I suoi nemici però lo vogliono morto ad ogni costo e l'unica soluzione per lui è combattere.
shinydoll ha scritto questa trama

Titolo Originale: I Am Number Four
Attori principali: Alex PettyferDianna AgronTeresa PalmerTimothy OlyphantCallan McAuliffeJake Abel, Kevin Durand, Garrett M. Brown, Patrick Sebes, Emily Wickersham, Jeff Hochendoner, Greg Townley, Reuben Langdon, Molly McGinnis, Brian Howe, Andy Owen, Sophia Anne Caruso, Charles Carroll, L. Derek Leonidoff, Sabrina de Matteo, Cooper Thornton, Judith Hoag, Jack Walz, Bill Laing, Beau Mirchoff, Cody Johns, Isabella Robbins, Damien Walters, Jon Braver, Kevin Cassidy, Matt Leonard, Nash Edgerton, Carrick O'Quinn, Tim Sitarz, Steve Upton, Tucker Albrizzi, Karen Allen, Amelia Compton, Megan Follows, Brittany Forringer, William Kania, Kira Marie, Andre' Mason, Doug Michaels, Jackson Nunn, Brenna Roth, Zoe Simek, Michelle Vezzani, Morgan Wolk
Regia: D.J. Caruso
Sceneggiatura/Autore: Miles Millar, Alfred Gough, Marti Noxon
Colonna sonora: Trevor Rabin
Fotografia: Guillermo Navarro
Costumi: Marie-Sylvie Deveau
Produttore: David Valdes, Chris Bender, Michael Bay, J.C. Spink, James M. Freitag, Matthew Cohan, Emily Berger
Produzione: Usa
Genere: Azione, Fantascienza
Durata: 109 minuti

Inconcludente. / 12 Maggio 2018 in Sono il numero quattro

La storia di base potrebbe anche essere interessante, in quanto il concept di una razza ” aliena ” inseguita da un’altra che vuole sterminarla sembra quanto meno originale. La trama però secondo me non è sviluppata secondo un filo logico abbastanza decisivo e si perde dopo un po’. La recitazione del protagonista non è delle migliori, ne degli antagonisti. Merita secondo me un 5/6 non di più. Se sviluppato bene potrebbe dare origine ad un sequel interessante. In sostanza però non è nulla di che come film.

Leggi tutto

Niente di che / 2 Marzo 2017 in Sono il numero quattro

Un titolo distribuito dalla Dinsey (tramite la solita Touchstone) e realizzato dalla Dreamworks che mi era del tutto sfuggito. Ma forse c’era un perché. La storia non è nemmeno male sulla carta: un ragazzo (Alex Pettyfer), proveniente dal pianeta Lorian, devastato dai Mogadoriani, viene mandato sin da piccolo sulla Terra per sfuggire alla minaccia. Con lui, altri 8 ragazzi. Lui è il 4° (da lì il titolo). Sulla Terra non vive con il padre, ma con un protettore (Timothy Olyphant). Quando il ragazzo si accorge, in modo spettacolare e parecchio “visibile” di essere la prossima vittima dei mostri, deve sfuggire per l’ennesima volta e ricominciare da capo la sua vita. Si trasferirà nella cittadina di Paradise, OH, dove, nonostante i consigli del precettore, vuole frequentare la scuola, perché, nonostante tutto, lui è comunque un ragazzo e vuole vivere. Lì incontrerà la bella ragazza di turno, lo sfigato di turno preso per il c**o dai bulli di turno – tutto avrà il suo perché comunque-, e, ovviamente, lì arriveranno anche i mostri, con il ragazzo che ha scoperto il suo potere. Sinceramente proprio niente che lascia il segno, un film che scorre tranquillo, ma prevedibilissimo, senza nulla di eccezionale, anzi. Un film di fantascienza che vuole essere un po’ un thriller, un po’ sentimentale, ma non ci riesce troppo. P.S. se avete visto parecchie esplosioni non sorprendetevi, è prodotto da un certo Michael Bay.

Leggi tutto

Il voto sarebbe un 6.5 / 25 Agosto 2015 in Sono il numero quattro

Ennesimo film tratto da una saga per ragazzi; questa volta il genere è fantascienza.
Interessante e abbastanza avvincente con il protagonista, il numero quattro del titolo (Alex Pettyfer), che dopo una vita (ancora abbastanza giovane) in fuga con il suo protettore Henri (Timothy Olyphant) trova in una citta, Paradise, il suo primo amore Sarah (Dianna Agron) e un amico Sam (Callan McAuliffe). Quindi dovrà lottare per la sopravvivenza ma con l’indecisione tra fuggire (e quindi lasciare Sarah e Sam) o combattere.
Trama abbastanza originale, anche se il prologo poteva essere un pò più approfondito con la storia del pianeta Lorien e dei Mogadoriani.
Nel resto del cast da citare Teresa Palmer (vista in Warm Bodies).

Leggi tutto

23 Maggio 2015 in Sono il numero quattro

Il film è bello….è un peccato che non ci sia un seguito!

Che peccato / 13 Febbraio 2015 in Sono il numero quattro

Con i presupposti con cui è partito, poteva essere tanto bello quanto un’enorme boiata. Si classifica invece fra i film noiosi, che ingranano lenti, che alla fine non dispiacciono, ma che neanche piacciono. Non resta minimamente impresso.
La trama è banale, ma non c’era altro che ci si potesse aspettare. L’infilata di cliché è stata evidente soprattutto nelle battute banali, che volevano essere divertenti, ma che semplicemente lasciano molto perplessi.
Scenografia buona e banale al contempo. Buona perché la luminosità blu fa sempre sci-fi ed è intramontabile, banale perché alla fin fine è una specie di “commediola scolastica in salsa fantascientifica annacquata”.
Il vero punto dolente resta la sceneggiatura banale e la trama che ingrana lenta, si riprende in alcuni punti lasciando curiosità e precipita l’attimo dopo.
Godibile, ma davvero non sentivamo la necessità di questo film.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.