Recensione su Hungry Hearts

/ 20146.9109 voti

Amore, ortoressia e filosofia New Age con finale hitchcockiano / 19 Luglio 2015 in Hungry Hearts

Il film inizia in modo molto leggero, la prima scena promette una commedia lieve e delicata, ma dopo la prima metà ogni scena è un passo verso la depressione più profonda. Complessivamente molto deprimente, il finale è hitchcockiano, decisamente un noir.
Ma è ben fatto anche se molto triste.
Consiglio per riprendersi dal tunnel della depressione uscendo dal cinema: andatevi a mangiare una bella carbonara.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext