Recensione su Hunger

/ 20087.6276 voti

15 Dicembre 2014

Un vero e proprio film angoscia.
Bobby Sands, detenuto in un carcere irlandese, combatte per essere riconosciuto come prigoniero politico. La sua lotta passa attraverso diversi scioperi l’ultimo dei quali letale per lui e per altri suoi militante nella lotta.
Un film molto estremo ma intenso.
I silenzi, la mancanza di molti dialoghi, le sole immagini parlanti del dramma, le interviste della Lady di Ferro che li condanna come violenti e pericolosi…
Una macchia nera della storia inglese.
Da vedere.
Ad maiora!

Lascia un commento

jfb_p_buttontext