?>Recensione | Rams - Storia di due fratelli e otto pecore |...

Recensione su Rams - Storia di due fratelli e otto pecore

/ 20157.232 voti

14 giugno 2015

Una comunità di placidi pastori islandesi viene stravolta dall’infezione contagiosa di alcuni capi di bestiame, il che obbliga i veterinari a abbattere le greggi di tutta la valle. Due fratelli, i pastori anziani della valle, in lite fra di loro da tutta la vita, si oppongono a modo loro alla decisione. L’arrivo dell’inverno complicherà la situazione ulteriormente.
L’allevamento delle greggi di pecore riempie le vite dei pastori, e il loro abbattimento improvvisamente le svuota. Il film prende questo svuotamento come una sfida e lo riempie di silenzi e pensieri inespressi ma chiari, di lavorii sterili e ostinati, di sguardi e grida, di immagini naturalistiche e di scenografie pittoresche. Un film quindi dai ritmi lenti e dai messaggi suggestivi, ma che allo stesso tempo racconta anche un dramma umano (quello dei due fratelli) piccolo, che non ha la pretesa di essere un modello universale, che emerge nella storia man mano che l’azione si esaurisce, e culmina in una commovente disperazione.
La matrice documentaristica e la drammatizzazione narrativa non trovano però il giusto equilibrio. Anzi, era il caso di tenersi principalmente sul documentario, per non tradire le aspettative e i ritmi dell’attenzione richiesti dal pretesto narrativo. Percui un film che poteva essere evocativo e vincere l’illusione dello scorrere del tempo diventa invece, semplicemente, troppo lungo e noioso.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext