Recensione su Dragon Trainer 2

/ 20147.6313 voti

Ci si può innamorare di un drago. / 20 agosto 2014 in Dragon Trainer 2

Riparte esattamente da dove l’avevamo lasciata quattro anni fa la storia di questo degnissimo sequel, diretto ancora una volta da Dean DeBlois, ma senza il collega Chris Sanders, che tuttavia rimane presente come produttore.

Calcando le orme del primo capitolo, Dragon Trainer 2 non ha saputo proprio deludere le aspettative di chi, come me, lo ha atteso per mesi e mesi, regalando un’ora e quaranta di pura magia (indipendentemente dall’età mentale e/o fisica con cui ci si appresta a vederlo).

Uno spettacolo unico. Adrenalinico, avvincente, emozionante… che si avvale di una sceneggiatura solida e matura e di un’animazione da mozzare il fiato, che hanno permesso a Dean DeBlois di trasformare tutti quegli elementi che in Dragon Trainer erano solamente “belli”, in un qualcosa di semplicemente “perfetto”. Andando a creare uno dei film d’animazione più stupefacenti degli ultimi tempi.

Un’esperienza da vivere se possibile al cinema, unico luogo che può davvero rendere giustizia a quest’opera colossale, sotto ogni punto di vista (quello visivo in primis).

Se questi devono essere i presupposti, non vedo già l’ora di gustarmi il prossimo capitolo, previsto (a quanto pare) per fine 2016.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext