?>Recensione | Come vivo ora | Senza titolo

Recensione su Come vivo ora

/ 20136.643 voti

17 febbraio 2014

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Non ho letto il libro e non posso purtroppo fare paragoni (ho letto comunque le differenze e forse qualcosina di meglio poteva essere fatto), mi sono buttato sul film alla cieca e senza troppe aspettative e ne sono rimasto da una parte contento, dall’altra abbastanza freddo. Banalotta la storia d’amore che poteva venire fuori molto meglio e più profonda, alla fine -dando per scontato un tragitto che già immagini da metà film in giù- non è cosa che ti resta dentro ecco, avrebbero voluto fosse così ma diventa il primo dei problemi e l’ultimo delle cose belle (nonostante certe scene siano girate davvero bene). Se volevano usarla come “forza” effettiva e motrice del film potevano farla risaltare di più spendendoci anche meno tempo dietro (buah, personale opinione). Questo il punto che realmente non funziona secondo il mio gusto, un allacciamento poco riuscito con il resto che è a conti fatti davvero un bel guardare, tra locations favolose, effetti mirati e d’effetto sempre riuscito (il momento della bomba su tutti). Colorato e decolorato nei momenti giusti, fotografia, sfondi e ambienti fanno decisamente la fortuna del film che ogni tanto si perde qui e là. Poteva essere più crudo ma credo che il risultato volesse mirare ad altro più che “alla fatica” o il classico film che descrive l’emergenza del “pre-durante-post guerra”, quindi lo si perdona se non è perfetto in tutto.

Rimangono dei “flash”, immagini e scorci di pellicola e ciò è sicuramente positivo aldilà delle cose meno convincenti.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext