Hotarubi no mori e

/ 20117.624 voti
Hotarubi no mori e

Ogni estate, Hotaru lascia la città per trascorrere un breve periodo di vacanza presso uno zio che vive in montagna. Da bambina, smarritasi nella boscaglia, aveva fatto la conoscenza di uno spirito con fattezze di ragazzo ed il viso nascosto da una maschera che riproduceva una volpe. Ogni anno, i due si incontrano nel fitto del bosco.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: 蛍火の杜へ
Attori principali: Ayane SakuraAyane SakuraKouki UchiyamaKouki UchiyamaShinpachi TsujiShinpachi TsujiHayato TayaHayato TayamaschioIzumi SawadaKanehira Yamamoto, Masanori Machida
Regia: maschioTakahiro Omori
Sceneggiatura/Autore: Takahiro Omori
Colonna sonora: Makoto Yoshimori
Produttore: Ayako Yokoyama, Hirofumi Sugawara, Masanori Miyake, Tomomi Kyoutani
Produzione: Giappone
Genere: Orientale, Fantasy, Animazione
Durata: 45 minuti

Dove vedere in streaming Hotarubi no mori e

La volpe e le lucciole. / 5 Aprile 2014 in Hotarubi no mori e

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Un mediometraggio animato gradevole e dolceamaro.
Il romanticismo non scivola nella melensaggine e si fa valore morale e formativo della protagonista.
La qualità grafica è sufficiente, la semplicità delle forme ben si coniuga con la linearità della storia.

Mi piace pensare che il “vincolo” di Gin e, per controparte, il suo desiderio di essere toccato da un essere umano siano dovuti al fatto che, abbandonato in fasce nel bosco, non abbia mai potuto godere del calore derivante dall’affetto di una persona in carne ed ossa (della serie, questa sarà la tua maledizione, se intenderai vivere in eterno).

Altrettanto semplice, ma efficace l’uso della maschera da volpe, animale che, nella tradizione shintoista, è considerato un tramite tra il mondo dei vivi e quello dei morti, e la trasformazione di Gin in lucciole, simbolo della reincarnazione dell’anima.

Leggi tutto

Nella foresta delle luci delle lucciole / 21 Gennaio 2013 in Hotarubi no mori e

Un film delicato, scorrevole e nella sua apparente lentezza scivola via come l’acqua. L’estate che si attende, un appuntamento fisso, qualcuno da incontrare. Un romanticismo offuscato da una malinconia tanto sottile quanto impossibile da scordare. Character design piacevole, animazione discreta ma non sufficientemente curata (le movenze si equivangono a quelle di un comune anime di media qualità ed è un vero peccato considerandone le potenzialità iniziali). Sceneggiatura essenziale, ma nella sua semplicità la trama compensa anche quelle pecche che nel complesso avrebbero senza dubbio conferito a quest’opera un valore aggiunto non indifferente. Voto: 7,8.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.