Recensione su Hostiles - Ostili

/ 20176.671 voti

Viaggio ostile / 15 Aprile 2019 in Hostiles - Ostili

Buon western, duro e drammatico.
Il capitano dell’esercito Joseph Blocker (Christian Bale) riceve un ordine da un suo superiore di scortare un capo cheyenne, in fin di vita, e la sua famiglia nella loro terra nativa. Blocker ha avuto dei precedenti con gli indiani e non li vede di buon occhio (per usare un eufemismo) ma è praticamente costretto ad accettare l’incarico. Nel loro lungo viaggio incontreranno altre minacce, raccoglieranno una vedova (Rosamund Pike) che ha appena visto la sua famiglia massacrata da un’altra tribù di indiani, e affronteranno rischi e pericoli per arrivare alla loro destinazione.
Buon ritmo e ottima analisi dei personaggi con Blocker all’inizio duro e deciso contro gli indiani ma che durante il viaggio avrà modo di rivalutare le sue opinioni. Anche la vedova cambia atteggiamento; all’inizio quasi folle per la sua recente perdita, pian piano assimila il lutto e inizia a mostrarsi decisa ed equa senza farsi prendere dai pregiudizi.
Interessante il titolo: chi sono veramente gli ostili? Gli indiani o i bianchi che hanno preso la loro terra?
Il film è drammatico, ci saranno molte perdite umane durante il tragitto.
Nel resto del cast da citare Ben Foster nei panni del balordo Sergente Wills, Timothee Chalamet (“Chiamami col tuo nome”) è il soldato francese, Wes Studi e Adam Beach sono rispettivamente il capo indiano e suo figlio.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext