2005

Hostage

/ 20055.990 voti
Hostage
Hostage

Il poliziotto Jeff Tally lascia Los Angeles, alla ricerca di maggiore tranquillità, dopo aver fallito una missione in città. Tutto sembra procedere per il meglio, finché tre sbandati non mettono in pericolo la propria vita, nel tentativo di rubare un'automobile.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Hostage
Attori principali: Bruce WillisKevin PollakJimmy BennettMichelle HornBen FosterJonathan Tucker, Marshall Allman, Serena Scott Thomas, Rumer Willis, Marjean Holden, Kathryn Joosten, Kim Coates, Robert Knepper, Art La Fleur, Glenn Morshower
Regia: Florent-Emilio Siri
Sceneggiatura/Autore: Doug Richardson
Colonna sonora: Alexandre Desplat
Fotografia: Giovanni Fiore Coltellacci
Costumi: Elisabetta Beraldo
Produttore: Mark Gordon, Arnold Rifkin, Bob Yari, Bruce Willis, Hawk Koch, Josef Lautenschlager, Andreas Thiesmeyer, David J. Wally
Produzione: Germania, Usa
Genere: Azione, Drammatico, Thriller
Durata: 113 minuti

Non male, dopotutto / 2 Agosto 2015 in Hostage

Oramai le sceneggiature più originali sono diventate sempre più rare, ci si affida solo a remake, ad adattamenti da libri, fumetti e quant’altro…Hostage in fondo è uno di questi esempi, tratto dall’omonimo romanzo di Robert Crais si tratta di un thriller ad alta tensione e con una trama piuttosto complessa, con personaggi che ruotano tutti attorno alla “fortezza” creata da Walter Smith, un abile “trafughino”. Tutti diventano prigionieri di quella casa, dai suoi abitanti ai federali ai sequestratori stessi.
Non ho letto il libro di Crais(ma ho intenzione di farlo prima o poi, anche perché mi dicono avere un finale completamente diverso dal film…di nuovo questa moda di cambiare i finali dei libri), ma il film dello sconosciuto per me regista francese Siri mi è tutto sommato piaciuto, soprattutto dal punto di vista psicologico(la reazione del negoziatore che si ritrova a dover affrontare un doppio sequestro che lo coinvolge non solo dal punto di vista lavorativo, ma emotivo.
Tuttavia ci sono alcune cose che non mi hanno convinta, come il finale, ma tutto sommato posso ritenerlo un buon film.
Comunque Bruce Willis è sempre il solito, ha solo quelle tre espressioni facciali nel suo repertorio:
Sorrisetto ironico e sornione
Sguardo depresso
Sguardo sbarrato
Più in là non si va…

Leggi tutto

cocciuto / 30 Giugno 2011 in Hostage

perché mi intestardisco a vedere film con il cagnaccio??

Tratto dal romanzo di Robert Crais “L’ostaggio”. / 18 Maggio 2011 in Hostage

Film avvincente col ritmo che sale e qualche sorpresa ogni tanto. Bruce Willis tormentato all’inizio e quasi scatenato alla fine (sull’inka…. nero).
Per chi segue Six Feet Under, il più bastardo dei sequestratori è Ben Foster visto nei panni del tormentato ragazzo di Claire (Russell).
Peccato solo x qualche particolare che non mi ha convinto e che vado a discutere.

—————————– SPOILER ATTENZIONE ———————

Il fatto più strano è l’ingresso nella villa da parte dei sequestratori; coi tutti i monitor che ci sono, è possibile che non ci sia neanche un allarme attivato? Se non sbaglio l’allarme silenzioso è attivato dal ragazzino e non parte in automatico.
D’accordo che i sequestratori sono dilettanti ma almeno sequestrare telefoni e cellulari non sarebbe una cattiva idea…

——————————– FINE SPOILER ————————

Nonostante questo il film non è affatto male anche se poteva approfondire un pò di più il rapporto tra Willis e la famiglia dopo i fatti di Los Angeles.

Leggi tutto