Recensione su Viaggio verso Agartha

/ 20116.443 voti

L’impossibilità di accettare la morte. / 10 Febbraio 2021 in Viaggio verso Agartha

Quanti di noi hanno desiderato almeno una volta nella propria vita di poter riabbracciare, anche se solo per un istante, coloro che ci hanno lasciato per sempre, di poter avere la possibilità di riportarli in vita, sfidando ogni singola legge della natura?
Questo film d’animazione tratta una tematica molto dolorosa come il lutto e la non accettazione della morte di una persona cara attraverso una magica avventura che ricorda quella di Orfeo che per la sua amata Euridice ha attraversato l’oltretomba pur di tentare di riportarla in vita.
Makoto Shinkai tratta con molta dolcezza ed eleganza l’impossibilità che noi tutti abbiamo di staccarci per sempre da chi ci è stato strappato via, di andare avanti nonostante il dolore e l’immenso vuoto che abbiamo dentro ma purtroppo è l’unica scelta che abbiamo.
Il finale malinconico mi ha commossa molto: non c’è cosa più difficile di dire addio, è vero.
Le ambientazioni paesaggistiche sono meravigliose (soprattutto i fondali marini e i cieli stellati che sono un qualcosa di magnifico) così come la rappresentazione dell’aldilà visionario e pieno di misteriose creature.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext