Recensione su Il diritto di contare

/ 20177.4211 voti

“o raggiungiamo l’obiettivo insieme o non ce la faremo mai” / 24 Gennaio 2020 in Il diritto di contare

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Meravigliosa interpretazione delle protagoniste. Un film che racconta di un momento della storia che non si può dimenticare, indice del più alto livello di stupidità umana durante il quale il colore della pelle ha rappresentato un ostacolo non indifferente allo sviluppo dell’intelligenza e del progresso. Nel film si racconta la storia di tre donne di colore che seppure dotate di grandi capacità intellettuali, abili con i numeri come pochi, subiscono le ingiustizie delle leggi razziali che impediscono loro di godere degli stessi diritti dei colleghi bianchi. Emozionante la scena in cui viene letteralmente buttata giù l’insegna con su scritto “colored ladies room” e incisiva la frase “o raggiungiamo l’obiettivo insieme o non ce la faremo mai”, con cui si decreta la rottura con le assurde leggi razziali in vigore. Il film ha delle note ironiche sottili attraverso le quali si celano le ingiustizie di un sistema sbagliato che a volte sa essere crudele e spietato. Avere un alto livello di intelligenza purtroppo non coincide necessariamente con il possedere anche una coscienza. Avvincente e forte come il titolo stesso ci suggerisce, il film cattura il cuore di un pubblico sensibile.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext