Recensione su L'uomo dal cuore di ferro

/ 20176.920 voti

L’attentato a Heydrich / 1 Maggio 2020 in L'uomo dal cuore di ferro

Buon film storico sulla figura di Heydrich e in particolare sull’attentato alla sua vita a Praga.
Prima parte incentrata su Heydrich (Jason Clarke) e la sua scalata alle gerarchie naziste grazie soprattutto alla donna che poi diventerà sua moglie Lina (Rosamund Pike). Pieno di rabbia e rancore, anche per la suo congedo per disonore, si rivale sugli ebrei ed è lui a ideare la soluzione finale per questo popolo (i campi di concentramento e le camere a gas).
La seconda parte si concentra invece sugli attentatori, due ragazzi cecoslovacchi emigrati per la guerra e tornati per unirsi
alla resistenza e congegnare un piano per attentare alla vita di Heydrich.
Film molto interessante, prima parte che fa sgorgare un po’ di ribrezzo e raccapriccio per la figura di Heydrich nella parte pubblica
ma anche stupore per la parte privata specialmente per il buon rapporto con i figli. Ma è la seconda che rende il film avvincente,
con i preparativi per l’attentato e poi il confronto tra i fuggiaschi e la vendetta dei nazisti.
Nel ruolo dei due ragazzi troviamo Jack O’Connell visto nell’Unbroken della Jolie e Jack Reynor (Midsommar) mentre Mia Wasikowska
è la ragazza di uno dei due (Anna).

Lascia un commento

jfb_p_buttontext