Recensione su Hereafter

/ 20106.1367 voti

21 Marzo 2013

Lento da morire, ma questa è una caratteristica comune a tutti i film di Eastwood come regista…la lentezza narrativa può piacere o meno a seconda dei gusti, ma in questo film si fa sentire un po’ troppo e il ritmo diventa pesante soprattutto verso la fine. La trama non è niente di che, banale, già vista e rivista, si poteva fare di più e meglio.

5 commenti

  1. yorick / 21 Marzo 2013

    A me i film lenti piacciono (vabbé, poi dipende quali), ma questo l’ho trovato contenutisticamente vuoto e mi è stata antipatica la lentezza perché rendeva il tutto così macchinoso che bisogna sforzarsi per apprezzarlo, quel tutto: uno sforzo non ripagato.

  2. marisacurie / 21 Marzo 2013

    film poco riuscito, ma l’umanismo di Eastwood merita sempre una sufficienza.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext