Recensione su Lei

/ 20137.7789 voti

Splendido e poetico / 23 marzo 2014 in Lei

Ci sono film che per essere apprezzati prescindono dai fattori tecnici, la regia, le interpretazioni, la fotografia, la colonna sonora. Per essere apprezzati devono essere compresi. E questo film non è alla portata di tutti. Badate bene, non sto dicendo che chi non lo comprende non sia in grado di farlo perché non è capace. Sto dicendo che per capire a fondo questo film bisogna aver sviluppato un certo tipo di sensibilità, aver vissuto un certo tipo di vita (senza necessariamente arrivare addirittura al divorzio), avere un carattere ben preciso. Capisco bene che chi non possiede questa sensibilità (ripeto, non lo dico in tono dispregiativo, anzi!) difficilmente potrà captare tutto quello che questo film ha da dire. Non incolpo chi trova questo film noioso perché dal suo punto di vista potrebbe aver ragione. Potrebbe trovare irritanti i personaggi, non comprenderne i comportamenti.
Detto questo, questo film non fa altro che non fa altro che rafforzare la mia decisione/convinzione di limitare l’uso di Facebook, social network e tecnologia in generale.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext