Recensione su Head Over Heels

/ 20127.534 voti

9 febbraio 2013

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Cortometraggio animato metaforico ed emozionante.

Il distacco tra i due coniugi, qui rappresentato dall’opposizione (e dall’equilibrio!) dei loro “piani esistenziali”, è racconto-immagine delle distanze che, quotidianamente, si creano tra individui che, pur volendosi bene, hanno smarrito la capacità di comunicare tra di loro.
La divisione (non ci è dato conoscerne l’origine e la cosa, dopotutto, non è funzionale al racconto) potrebbe essere scaturita da un’incomprensione, dalla mancanza di figli, dalla partenza o dalla morte degli stessi, da una malattia di uno dei coniugi, dalla routine, dalla stanchezza: non viene mostrata, perché i motivi di una tale cesura, dopo tanto amore, sarebbero pur sempre fatui.
L’immagine della casetta che vaga per il cielo rappresenta il limbo fittizio a cui i due hanno aderito per quieto vivere; l’atterraggio della villetta, seppur non in maniera letterale, rappresenta il ritorno alla realtà, la presa di coscienza del fatto che ciò che è stato, tra i due, può continuare ad essere in maniera diversa.
Il compromesso escogitato della donna, poetico ma pratico, è una dolce conclusione.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext