Recensione su Harry Potter e il prigioniero di Azkaban

/ 20047.41056 voti

Il voto sarebbe un 7.5 / 28 Febbraio 2012 in Harry Potter e il prigioniero di Azkaban

Solito inizio lento e divertente nella casa degli zii. Trama abbastanza avvincente, un pò più dark rispetto ai precedenti episodi. C’è stato il cambio di regia con Alfonso Cuaron (“Y tu mama tambien”) scelto proprio per il suo modo di raccontare la crescita adolescenziale.
Perchè è di questo che il film parla anche se l’adolescente in questione è un “piccolo” mago.
C’è stato un altro cambio, questa volta purtroppo obbligato: il preside Silente è interpretato da Michael Gambon che ha preso il posto del defunto Richard Harris.
Il film è divertente, avvincente ed emozionante anche se mi ha lasciato perplesso una piccola cosa.
Bravo Gary Oldman nel ruolo di Sirious Black, Emma Thompson nel ruolo di una svampita insegnante (la più divertente).
I tre ragazzi continuano con le loro avventure mentre mi lascia un pò perplesso Malfoy. Tanto prepotente quanto pauroso (appena gli altri reagiscono, scappa).

3 commenti

  1. Noloter / 28 Febbraio 2012

    Cosa t’ha lasciato perplesso, se posso chiedere?

  2. mpuggia / 29 Febbraio 2012

    L’avevo visto un pò di tempo fa e questi erano i miei dubbi:
    Nel film Sirious Black all’inizio è descritto come l’uomo più malvagio del mondo; braccio destro di colui che non si può nominare (Voldemort) e assassino di Peter …
    Quando però finalmente compare è l’uomo più buono del mondo (d’accordo che non ha ucciso Peter), Harry lo tratta come un vecchio amico… ma i suoi legami con colui che non si può nominare che fine hanno fatto?
    Volevo sapere se anche nel libro era così oppure se è spiegato un pò meglio…
    All’epoca avevo poi risolto i dubbi però qualcosa mi era ancora rimasto. Grazie. ciao

  3. Noloter / 1 Marzo 2012

    Sarò costretto a spoilerare alla grande per risponderti:
    Nel libro (ma anche nel film) è esplicitamente spiegato come in realtà Sirius non abbia mai avuto alcun legame con Voldemort e i Mangiamorte, e come non abbia in realtà mai tradito nessuno, da bravuomo qual’è. Ma andiamo con ordine, la vicenda completa di Sirius Black è questa: quando Lily e James Potter (i genitori di Harry) capirono di essere in pericolo, decisero di nascondersi in un luogo sicuro, e per esser certi di non essere mai trovati da Voldemort utilizzarono una magia chiamata “Incanto Fidelius”, che prevedeva la nomina di un ‘custode segreto’, ovvero di un’unica persona di fiducia a conoscenza del nascondiglio; tale magia, infatti, consente solo al ‘custode’ di conoscere il segreto che si vuole nascondere, e solo il ‘custode’ può rivelare il segreto a qualcun altro (quindi, a meno che il ‘custode’ non avesse riveltato il nascondiglio a qualcuno, nessuno li avrebbe mai potuti trovare, né amici né nemici). Lily e James volevano nominare ‘custode segreto’ il loro grande amico Sirius Black, ma Silente all’ultimo momento consigliò loro di scegliere segretamente Peter Minus, un altro loro amico, così da ingannare Voldemor qualora fosse venuto a conoscenza dell’esistenza di un ‘custode’. Quello che nessuno sapeva era che Peter Minus agiva da tempo come spia di Voldemort, e una volta nominato ‘custode’ andò subito a riferire tutto al suo padrone; saputo il nascondiglio dei Potter, Voldemort li raggiunse (il resto è noto). Sirius sapeva che Peter Minus era il ‘custode segreto’ di Lily e James, e dopo la loro morte si mise subito alla caccia del traditore, fino a scovarlo. Messo alle strette, Peter finse di essere vittima di un’aggressione da parte di Sirius, e inscenò la propria morte uccidendo allo stesso tempo diversi babbani. Poichè solo i Potter, Sirius e Silente sapevano che Peter Minus era il vero ‘custode segreto’, tutti credettero che Sirius fosse il traditore, e lo imprigionarono ad Azkaban. Per i successivi tredici anni tutti credettero che Sirius fosse un pazzo furioso e pluriomicida, così quando riuscì a fuggire di prigione si pensò subito volesse trovare Harry e farlo fuori per vendicare Voldemort (nel film lo dicono sia Mr Weasley che il Ministro in due momenti separati, giusto per fare riferimento alla pellicola dato che non hai letto il libro). Ma solo alla fine, quando Harry&Co. si ritrovarono alla Stamberga Strillante con Sirius e Lupin, venne fuori la verità: Peter Minus non era morto per mano di Sirius, ma si era nascosto per tutti quegli anni sottoforma di topo (essendo un animagus, ossia un mago in grando di assumere forma animale in qualunque momento, come Sirius, che era in grado di trasformarsi in cane) in casa Weasley, divenendo l’animale domestico di famiglia e, in particolare, di Ron.
    Penso sia tutto, per sommi capi.
    Purtroppo tutto questo nel film risulta qualquanto confuso e approssimato, quindi non è semplice capire l’apparente incoerenza nell’atteggiamento di Sirius e Harry prima e dopo le rivelazioni.
    Spero di aver risolto i tuoi dubbi. Ciao 🙂

Lascia un commento

jfb_p_buttontext