Ave, Cesare!

/ 20166.5249 voti
Ave, Cesare!

Una star di Hollywood scompare nel bel mezzo delle riprese di un kolossal ambientato nell'antica Roma. Eddie Mannix, impiegato della casa di produzione del film, deve risolvere l'inghippo in breve tempo e con successo.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Hail, Caesar!
Attori principali: Josh BrolinGeorge ClooneyAlden EhrenreichRalph FiennesScarlett JohanssonTilda Swinton, Channing Tatum, Frances McDormand, Jonah Hill, Veronica Osorio, Heather Goldenhersh, Alison Pill, Max Baker, Fisher Stevens, Patrick Fischler, Tom Musgrave, David Krumholtz, Greg Baldwin, Patrick Carroll, Fred Melamed, John Bluthal, Alex Karpovsky, Armazd Stepanian, Allan Havey, Robert Pike Daniel, Robert Picardo, Ian Blackman, Geoffrey Cantor, Christopher Lambert, Robert Trebor, Michael Yama, Ming Zhao, Helen Siff, Basil Hoffman, Luke Spencer Roberts, Ralph P. Martin, James Austin Johnson, Noah Baron, Timm Perry, Noel Conlon, Natasha Bassett, Richard Abraham, Jon Daly, Dennis Cockrum, Clancy Brown, Mather Zickel, Tiffany Lonsdale, Clement von Franckenstein, Wayne Knight, Jeff Lewis, Kyle Bornheimer, Josh Cooke, Peter Jason, Stephen Ellis, Jillian Armenante, Jacob Witkin, Jack Huston, Agyness Deyn, Emily Beecham, Benjamin Beatty, J.R. Horne, Caitlin Muelder, E.E. Bell, Kate Morgan Chadwick, Brian Jones, Peter Banifaz, Clifton Samuels, K.C. Reischerl, Jeremy Davis, Marcos Ochoa, Colin Bradbury, Ryan Breslin, Tyler Hanes, Casey Garvin, Luke Hawkins, Evan Kasprzak, Patrick Lavallee, Adam Perry, Ryan Vandenboom, Alex Demkin, Dax Hock, Shesha Marvin, Mark Stuart, Forrest Walsh, Michael Gambon, Tomoko Karina, Dolph Lundgren, Dean England, Sandy Mansson
Regia: Joel CoenEthan Coen
Sceneggiatura/Autore: Joel Coen, Ethan Coen
Colonna sonora: Carter Burwell
Fotografia: Roger Deakins
Costumi: Mary Zophres
Produttore: Joel Coen, Ethan Coen, Tim Bevan, Eric Fellner, Robert Graf
Produzione: Usa
Genere: Commedia, Musica
Durata: 106 minuti

Il voto sarebbe un 6.5 / 3 Gennaio 2019 in Ave, Cesare!

Discreto ritratto del mondo hollywoodiano ma dai Coen mi aspettavo qualcosa in più.
Il film si concentra su Eddie Mannix (Josh Brolin), una sorta di Mr. Wolf (il risolvi problemi di Pulp Fiction) del mondo Hollywoodiano degli anni ’50.
La star, Baird Whitlock (George Clooney), di un colossal ambientato nell’Antica Roma viene rapita da un gruppo di sceneggiatori comunisti. Due giornaliste scandalistiche (Tilda Swinton interpreta le due gemelle) tormentano Mannix alla ricerca di qualche gossip; inoltre Eddie è anche tentato da un’offerta di un altro posto di lavoro.
Nel film troviamo anche Hobie Doyle (Alden Ehrenreich), star del film western, che spostato in un film impegnato diretto da Laurence Laurentz (Ralph Fiennes) mostra le sue dubbie qualità recitative.
Inoltre una nota attrice di spettacoli acquatici (penso ispirata a Esther Williams), DeeAnna Moran (Scarlett Johansson) è incinta e nubile; Mannix deve quindi trovarle un marito per zittire il possibile scandalo.
Tante vicende parallele, in cui Mannix la fa da padrone; alcune interessanti e divertenti (vedi i problemi di recitazione di Hobie Doyle), alcuni più noiosi (il rapimento dei comunisti). Alcuni personaggi hanno poco spazio, come ad esempio il ballerino Burt Gurney interpretato da Channing Tatum.
Grande cast, cito anche Christopher Lambert, Dolph Lundgren ma soprattutto Jonah Hill (il jolly degli studios per coprire gli scandali). Ovviamente c’è anche Frances McDormand che avevo appena visto in “Tre manifesti…” ed ho fatto fatica a riconoscere nei panni dell’addetta alla pellicola. Inoltre Alison Pill è la moglie di Mannix.

Leggi tutto

Non male / 7 Dicembre 2017 in Ave, Cesare!

Per fortuna non è stato troppo orribile.

Grande regia al servizio di un film scialbo / 16 Settembre 2017 in Ave, Cesare!

“Ave, Cesare!” è una commedia che omaggia il cinema, pur allo stesso tempo ridendone. E con un sottotesto “cristologico” a rendere più saporito il tutto.
Una commedia gradevole, che non fa ridere a crepapelle, ma sorridere per tutto il film sì; e girata con grandissima maestria dai Coen.

Sì, però è anche un film scialbissimo. Onestamente, mi sembra uno spreco di messa in scena. Tutte le storyline si risolvono in maniera banale e sciatta, alcune scene sembrano davvero fini a sè stesse, giusto per fare minutaggio, ed in generale mi sembra che ci sia stata tanta pigrizia nello scrivere la storia.
E’ un peccato, perché si poteva davvero tirare fuori un grandissimo film.

Leggi tutto

24 Febbraio 2017 in Ave, Cesare!

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Divertente e divertito omaggio dei fratelli Coen alla Hollywood degli anni cinquanta.
Girato con la loro solita bravura e conoscenza degli stili dei vari generi cinematografici con cui si cimentano.
Da ricordare: la riunione del protagonista con un pastore, un prete cattolico, uno ortodosso e un rabbino per assicurarsi che il film su Cristo non offenda nessuna confessione; la comparsa di un sommergibile sovietico al largo della California; il summit di sceneggiatori comunisti, parodia, più che rappresentazione, di come li immaginavano i seguaci del senatore McCarthy al tempo della caccia alle streghe.
Non la loro opera migliore, ma ce ne fossero di “film minori” così…

Leggi tutto

Grandi Coen come sempre / 10 Novembre 2016 in Ave, Cesare!

Nei primi anni ’50, in una major di Hollywood, c’è Eddie Mannix (Josh Brolin) che di mestiere fa il “fixer”: deve in pratica risolvere i problemi provocati o che capitano alle star. Viviamo un giorno e poco più nella sua vita: il grosso guaio capita quando Baird Whitlock (George Clooney), protagonista del kolossal chiamato appunto “Ave, Cesare”, viene rapito da un gruppo di comunisti. Inoltre deve cercare di convincere una star (Scarlett Johansson) a sposarsi per la convenienza della sua immagine, e deve trasferire un’attore decisamente popolare nei film western ma incapace di recitare (Alden Ehrenreich) sul set di un film di tutt’altra caratura, diretto da un regista importante (Ralph Fiennes) che presto perderà la pazienza. Il bello di questo film è come le storie si intreccino tra di loro e portino verso la vicenda principale. Come sempre i Coen hanno fatto un ottimo lavoro, magari non sarà favoloso come il Grande Lebowski, ma anche questo titolo ha eccome il suo perché, sia in fatto di commedia, che per il tributo che i Coen vogliono pagare all’ultimo periodo d’oro di Hollywood. Anche il cast ricco di personaggi importanti (oltre a quelli nominati ci sono Tilda Swinton, Channing Tatum, Dolph Lundgren, Jonah Hill, Frances McDormand) è un altro bel punto a favore. Assolutamente consigliato.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.