10 Recensioni su

Hachiko - Il tuo migliore amico

/ 20097.3458 voti

Smoccolando non si impara. / 23 Giugno 2013 in Hachiko - Il tuo migliore amico

E’ decisamente un film per amanti dei cani.
Direi anzi, tranquillamente, un manifesto all’amore incondizionato che i cani possono provare per noi, e a quella misera parte di questo grande amore che noi possiamo restituire loro.
Chi ha un cane e vuole allevarlo al meglio, si rivolge a professionisti che nella vita hanno scelto di fare come mestiere l’addestratore cinofilo, o legge i loro libri.
Di conseguenza, si dovrebbe prendere questa come una favola cinematografica, e farsi una serena risatina sugli errori nell’educazione del cane che si vedono fare a Parker.
D’altra parte il professore non viene mai proposto come un esperto, anzi.
Il protagonista della pellicola è il cane (i cani) e la sua devozione al padrone.
Nonostante il padrone non sia una cima come addestratore e come leader,
il cane lo adora comunque incondizionatamente.
Perciò commuove.

Leggi tutto

3 Maggio 2013 in Hachiko - Il tuo migliore amico

Commovente sicuramente. Peccato che contribuisca a questa divinizzazione degli animali che trovo deleteria. In un mondo in cui gli animali possono entrare ovunque e i bambini bisogna chiedere… Mi chiedo io se ne avevamo davvero bisogno di questo film. Gli animali sono animali e chi li umanizza in questo modo significa che non li ama e non li rispetta.

Il bagno con il cane… / 24 Aprile 2013 in Hachiko - Il tuo migliore amico

Essere amanti degli animali non c’entra niente con questo film. Banale ogni singolo secondo. Prevedibile.
Commovente? Mah, per quanto mi riguarda non ho versato una lacrima e mi capita di lasciarne scendere qualcuna persino mentre guardo il telegiornale.
Conoscendo un minimo di cultura giapponese la storia di Hachiko – neanche pronunciato tanto bene dagli attori – non mi era affatto nuova, per questo ero un po’ curiosa di vedere cosa fossero stati in grado di combinare questi americani. E niente.
Ma proprio niente.
Molte scene da far venire il voltastomaco per la forzatezza con cui cercano di comunicarti qualcosa, senza riuscirci. Per non parlare delle riprese dal punto di vista del cane – totalmente inutili – e della pessima recitazione.
Qua siamo ai livelli di “Come cani e gatti”.

La scena del bagno con il cane è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. A quel punto siamo rimaste io e mia sorella. A lei è piaciuto. Ma vabbè a sei anni ti piacciono anche i Teletubbies.

Il punto forte del film è stato quando mio padre si è alzato e ha annunciato che andava a ritirare i panni pur di non vedere questo film. Evento più unico che raro.

Detto questo. Adoro gli Akita e questo film non rende assolutamente giustizia ad una storia di così grande importanza per il Giappone.

Leggi tutto

17 Aprile 2013 in Hachiko - Il tuo migliore amico

Concettualmente, il film vale 10. E chi ama davvero gli animali so che può capire cosa intendo. Come scelta registica si è scelto di smuovere e violentare la commozione dello spettatore – e il film commuove, perchè DEVE commuovere – ma, dal mio punto di vista, manca una componente altrettando fondamentale in una trama come questa: la gioia.

26 Aprile 2012 in Hachiko - Il tuo migliore amico

Istruttivo, Toccante e Realistico.

Smielato smielato smielato. / 25 Aprile 2012 in Hachiko - Il tuo migliore amico

Arrivata ai titoli di coda mi è sembrato di aver ingerito un kg di zucchero… La storia poteva essere trattata in modo meno banale, a mio avviso.

23 Agosto 2011 in Hachiko - Il tuo migliore amico

Purtroppo questo film soffre del voler essere a tutti i costi un film strappalacrime, con un attore che recita da cani il suo ruolo strappalacrime.

11 Aprile 2011 in Hachiko - Il tuo migliore amico

Visto su sky la vigilia di Natale (forse non proprio il giorno migliore per vedere questo film). Storia appassionante e drammatica sul rapporto di “amicizia” tra il cane Hachiko e il suo padrone “adottivo” un bravo Richard Gere. All’inizio viene accolto tiepidamente in famiglia dalla moglie del professore interpretata da Joan Allen; questo perchè la moglie è ancora legata a un cane avuto in precedenza. Mentre il professore dedica molto tempo ad Hachi, al costo anche di andare più tardi al lavoro. Il rapporto tra i due è legato alla stazione, luogo dove il professore trova il cane e dove il cane aspetta il ritorno del padrone dal lavoro. La prima parte del film è molto carina, simpatica con Hachiko che ispira subito simpatia; il film diventa un pò più triste e malinconico nella seconda parte. Nel ruolo della figlia del professore troviamo la bella Sarah Roemer vista in Disturbia.
Qualche volta sono più gli animali che ti danno affetto rispetto ad alcune persone.

Leggi tutto

commovente / 31 Marzo 2011 in Hachiko - Il tuo migliore amico

Difficile non piangere quando il migliore amico dell’uomo fa capire perchè viene chiamato così.
Tratto da una storia vera, Hachiko trasmette tutta la fedeltà che solo un cane può regalare all’uomo. da vedere assolutamente-

Studiato a tavolino / 4 Marzo 2011 in Hachiko - Il tuo migliore amico

Dal 20mo minuto si parte a piangere. A comando, purtroppo!

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.

Non ci sono voti.