Recensione su Parla con lei

/ 20027.7230 voti

Bel lavoro! / 8 Giugno 2013 in Parla con lei

Almodovar non delude. Film dalla grande profondità ed efficacia espressiva, non mancante di perversioni inerenti il sesso (tipiche di Almodovar) e del fascino della terra spagnola.
Nella comunicazione dei suoi messaggi importanti è meno esasperato e irreale del solito ma riesce comunque nell’intento. E’ un film curato nei particolari, come un pò tutti i lavori di questo regista. Spesso delle frasi che sembrano insignificanti nascondono un grande e profondo significato a cui bisogna stare attenti. Non mancano le scene emblematiche che si distaccano dalla trama ma che al tempo stesso ne sono legate, come la scena iniziale dello spettacolo teatrale e i richiami al cinema muto.
Nel trattare il tema delle malattie terminali, mette in contrapposizione due figure maschili che assistono le loro amate: donne che per la prima volta non sono le protagoniste “vitali” di un film di Almodovar ma che al contempo, nel loro silenzio, muovono come delle pedine i loro uomini.
Fa comprendere come l’aiutare il prossimo e stare vicino ad un malato possa essere molto più gratificante di tante azioni futili che frequentemente compiamo.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext