2002

Parla con lei

/ 20027.6217 voti
Parla con lei
Parla con lei

Tra Marco, uno scrittore e Benigno, un giovane infermiere nasce una profonda amicizia dovuta al fatto che Benigno lavora nell'ospedale dove è ricoverata Lydia, torera caduta in coma amata da Marco. Benigno invece è profondamente innamorato di Alicia, pur non avendola mai conosciuta, anche lei in coma e seguita dallo stesso Benigno.
Andrea ha scritto questa trama

Titolo Originale: Hable con ella
Attori principali: Leonor Watling, Rosario Flores, Javier Cámara, Darío Grandinetti, Mariola Fuentes, Geraldine Chaplin, Pina Bausch, Malou Airaudo, Caetano Veloso, Roberto Alvarez, Elena Anaya, Lola Dueñas, Adolfo Fernández, Ana Fernández, Chus Lampreave, Helio Pedregal, Paz Vega, Fele Martínez, Carmen Machi
Regia: Pedro Almodóvar
Sceneggiatura/Autore: Pedro Almodóvar
Colonna sonora: Alberto Iglesias, Vicente Amigo
Fotografia: Javier Aguirresarobe
Costumi: Sonia Grande
Produttore: Michel Ruben, Agustín Almodóvar
Produzione: Spagna
Genere: Drammatico, Romantico
Durata: 112 minuti

Bel lavoro! / 8 Giugno 2013 in Parla con lei

Almodovar non delude. Film dalla grande profondità ed efficacia espressiva, non mancante di perversioni inerenti il sesso (tipiche di Almodovar) e del fascino della terra spagnola.
Nella comunicazione dei suoi messaggi importanti è meno esasperato e irreale del solito ma riesce comunque nell'intento. E' un film curato nei particolari, come un pò tutti i... continua a leggere » lavori di questo regista. Spesso delle frasi che sembrano insignificanti nascondono un grande e profondo significato a cui bisogna stare attenti. Non mancano le scene emblematiche che si distaccano dalla trama ma che al tempo stesso ne sono legate, come la scena iniziale dello spettacolo teatrale e i richiami al cinema muto.
Nel trattare il tema delle malattie terminali, mette in contrapposizione due figure maschili che assistono le loro amate: donne che per la prima volta non sono le protagoniste "vitali" di un film di Almodovar ma che al contempo, nel loro silenzio, muovono come delle pedine i loro uomini.
Fa comprendere come l'aiutare il prossimo e stare vicino ad un malato possa essere molto più gratificante di tante azioni futili che frequentemente compiamo.

L’amore estremizzato / 14 Marzo 2013 in Parla con lei

I temi dell'amore portati all'estremo. Protagonisti due uomini ma la cui storia si sviluppa guidata principalmente da due donne in coma che guidano, pur ne loro stato vegetativo, le azioni i comportamenti e l'amicizia che nasce fra i due.

13 Gennaio 2013 in Parla con lei

Almodóvar all'ennesima potenza, a parer mio il suo miglior lavoro. Tanti i riferimenti al cinema muto ed eccezionale il microfilm muto in b/n costruito all'interno.

26 Settembre 2011 in Parla con lei

Come negli altri film che ho visto, anche in questo emergono con una certa prepotenza i temi del sesso e dei legami più o meno forti che si instaurano tra le coppie. Anche qui i colori e la vivacità della Spagna impregnano il film fin dall'inizio, addirittura una delle due donne è una toreador per cui i fasti e le policromatiche usanze spagnole vengono... continua a leggere » riproposte nel suo personaggio (la scena della vestizione del toreador è quasi un omaggio a quella tradizione spagnola così spesso contestata).
Quello che ho trovato diverso dagli altri film è che ad essere protagonisti sono i due uomini più che le donne. Nell'Almodovar che ho viso fino ad ora le donne sono sempre il perno di tutto, in questo caso invece rimangono sullo sfondo, presenti in una forma latente, originano una serie di ricordi e di stimoli che sbattono violentemente sulla psiche dei due uomini al centro della vicenda.
Uno più volte protagnista di delusioni amorose, con il ricordo dell'ultima donna ancora impresso nel cuore, l'altro decisamente problematico, ha vissuto con la madre in una specie di isolamento ed il suo unico rapporto è quello che pensa di avere con una ragazza in coma che accudisce con costanza ed amore. Amore così forte da risvegliarla, ma così tragico da separarli.
C'è dialogo anche nell'incomunicabilità delle parti, tenerezza laddove si rischierebbe di sconfinare nel fetiscismo, l'amore che vince le costrizioni.